rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Covid, in Sicilia quasi altri cinquemila nuovi contagi (+514 in provincia): cala il numero dei ricoverati

Il tasso di positività, sulla base dei 27.936 tamponi processati, sale al 17,7%. Stabile la situazione nelle terapie intensive: 49 (+1 rispetto al giorno precedente) i posti letto occupati. Poco più di mille dei casi totali sono stati riscontrati a Palermo, ma il "primato" va a Catania con 1.176

Sicilia settima regione in Italia per nuovi contagi. Sono 4.944 i casi di Covid registrati nelle ultime ore nell’Isola dove, a fronte dei 27.936 tamponi processati, il tasso di positività sale dal 17,3 al 17,7%. Quattordici i morti indicati nel bollettino diffuso dal ministero della Salute, anche se - viene specificato - solo quattro sono di ieri mentre gli altri fanno riferimento a date comprese tra il 21 aprile e il 13 marzo.

Calano da 888 a 827 (-61) i ricoveri nei reparti di degenza ordinaria Coronavirus. Rispetto a ieri sono 49 i posti letto occupati in terapia intensiva (+1), dove si registrano cinque ingressi nell’ultima giornata. Più di ottomila le persone dimesse o guarite nelle ultime 24 ore. Gli attuali positivi sono 117.274 (-2.762), mentre i soggetti che risultano in isolamento domiciliare sono 116.398.

Il totale dei nuovi casi, visto il disallineamento tra il dato di giornata e la somma dei nuovi contagi delle singole province, in realtà fa 5.459 perché 515, precisa la Regione, sono riferiti a giorni precedenti al 23 aprile.

Il report completo in formato pdf

I dati per provincia

Stando ai dati raccolti dalla Protezione civile è questa la distribuzione dei nuovi casi nell'Isola (tra parentesi il numero complessivo dei casi dall’inizio della pandemia): 1.028 a Palermo (259.767), 1.176 a Catania (220.746), 1.012 a Messina (150.003), 554 a Siracusa (98.558), 332 a Ragusa (79.038), 291 a Caltanissetta (65.291), 514 ad Agrigento (84.731), 112 a Enna (31.519) e 440 a Trapani (83.169).

Il punto sulla campagna vaccinale

La percentuale dei vaccinati in Sicilia (over 12 con ciclo completo o con dose unica) raggiunge il 83,49% (90% in Italia). Dato aggiornato alle 6.17 del 23 aprile 2022.

Questa la distribuzione per età dei vaccini considerando i cicli completati e le dosi uniche: 82.846 su una platea di 310.396 per la fascia d’età 5-11 anni (26,69%); 320.224 su 401.213 fascia 12-19 anni (79,81%); 451.643 su 532.526 fascia 20-29 anni (84,81%); 478.362 su 571.206 fascia 30-39 anni (83,75%); 581.243 su 682.702 fascia 40-49 anni (85,14%); 661.022 su 729.464 fascia 50-59 anni (90,62%); 565.835 su 610.639 fascia 60-69 anni (92,66%); 431.855 su 467.157 fascia 70-79 anni (92,44%); 292.397 su 324.595 over 80 (89,46%).

Queste invece le percentuali per quanto riguarda la dose addizionale o il booster: 35,95% per la fascia 12-19 anni; 55,44% per la fascia 20-29; 53,84% per la fascia 30-39; 60,74% per la fascia 40-49; 71,06% per la fascia 50-59; 77,39% per la fascia 60-69; 79,48% per la fascia 70-79; 76,92% per la fascia over 80.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Sicilia quasi altri cinquemila nuovi contagi (+514 in provincia): cala il numero dei ricoverati

AgrigentoNotizie è in caricamento