Coronavirus: boom di contagi in Sicilia (+1.155) e in provincia (+134), 19 le vittime

Sono 9.376 tamponi processati (12% la percentuale di positivi). Si registrano 19 morti e 324 guariti. Il piano della Regione: entro il 30 novembre 416 posti letto in più di terapia intensiva, 2.384 quelli di degenza ordinaria e 812 quelli per i casi a bassa complessità

Sono 1.155 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 9.376 tamponi effettuati; 19 i decessi, che portano il totale a 569. Con i nuovi casi salgono a 17.618 gli attuali positivi. Di questi 1.253 sono i ricoverati: 1.105 in regime ordinario e 148 in terapia intensiva due ricoverati in meno rispetto a ieri. I guariti sono 324.

I nuovi positivi sono così distribuiti per province: Palermo 352, Catania 324, Messina 103,  Ragusa 98, Trapani 54, Siracusa 41, Agrigento 134, Caltanissetta 27, Enna 22. 

Coronavirus: altri 1.048 casi in Sicilia (21 in provincia), 14 i morti

Mentre i ministri sono riuniti a Roma per stabilire le sorti della Sicilia (se dichiararla zona Arancione o Verde) l'ultimo bollettino rivela un aumento dei contagi: sono, infatti, ben 1.155 le nuove persone trovate positive al Covid sull'Isola nelle ultime 24 ore. Record dall'inizio della pandemia. Com'è record anche il numero di 9.376 tamponi processati (12% la percentuale di positivi). 

Resta alta l'attenzione sugli ospedali. I ricoverati diventano 1.105 (+33 rispetto a ieri), mentre i posti in terapia intensiva occupati registrano il segno meno e passano dai 150 di ieri ai 148 di oggi. Gli attuali positivi sull'Isola sono 17.618, di cui 16.365 in isolamento domiciliare. 

Covid, 416 i posti di terapia intensiva in più

“Sono complessivamente 416 i posti letto di terapia intensiva che saranno attivati in Sicilia entro il 30 novembre, 2.384 quelli di degenza ordinaria e 812 quelli per i casi a bassa complessità”. Lo fa sapere in una nota la presidente della sesta commissione dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo a margine dell’audizione di oggi dell’assessore per la Salute Ruggero Razza in ordine al potenziamento delle strutture Covid. (Leggi l'articolo)

Scheda pianificazione posti letto pazienti Covid Sicilia

Sono previsti due scaglioni temporali, 15 novembre e 30 novembre, entro i quali saranno approntati i posti letto da parte dell’Aziende del sistema sanitario regionale. In particolare le terapie intensive raggiungeranno, all’ultima scadenza, 427 posti dedicati esclusivamente al Covid a cui potranno aggiungersi posti di terapia sub-intensiva convertibili a seconda delle eventuali necessità. Le degenze ordinarie raggiungeranno 2.384 ricoveri dedicati, mentre saranno 780 i posti letto a disposizione nelle strutture a bassa complessità.

Nei territori delle Città Metropolitane, particolarmente interessate dal contagio da Covid 19, sono previsti complessivamente 252 posti di terapia intensiva e 1.502 per i ricoveri ordinari, la restante dotazione è stata distribuita nelle altre province della Sicilia. A completare l'offerta sanitaria, anche il contributo delle strutture non ospedaliere dedicate alla pandemia. Sul modello dei Covid hotel, attivati dalla Regione Siciliana già nell'aprile scorso (adoperati da soggetti in quarantena o isolamento, migrati, turisti etc), è particolarmente significativo infatti l'apporto dei Centri per le cure a bassa complessità dedicati a quei pazienti che non necessitano di un ricovero in ospedale pur avendo bisogno di assistenza sanitaria. 

La situazione nel resto d'Italia

Stabile la crescita dei contagi Covid in Italia: nelle ultime 24 ore si sono registati 30.550 nuovi casi, circa 2 mila più di ieri ma con 211.831 tamponi, circa 29 mila più di martedi. Stabile anche l'incremento delle vittime, 352 in un giorno che portano il totale a 39.764.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento