menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cous Cous Fest, la "fuori classe" Mareme Cissè vola in finale

Il titolare del ristorante “Ginger” di Agrigento ha sorpreso tutti riuscendo ad ottenere voti più che mai importanti

Non è la prima volta, probabilmente non sarà neppure l’ultima,  Mareme Cissè strappa il pass per la finale al Cous cous Fest, di San Vito Lo Capo. Il festival internazionale dell’integrazione vede in finale il Senegal e gli Stati Uniti d’America. Mareme Cissè, titolare del ristorante “Ginger” di Agrigento ha sorpreso tutti riuscendo ad ottenere voti più che mai importanti. Mareme Cissè è una fuori classe del cous cous.

l progetto è portato avanti dalla cooperativa sociale Al Kharub, il cui obiettivo è quello di creare inserimento lavorativo per persone con svantaggio sociale tra cui persone con disabilità,migranti e rifugiati. La cooperativa porta avanti, inoltre, un’attività di apicoltura con l’Apis mellifera siciliana (ape nera sicula), un presidio Slow Food, il cui miele Diodoros, prodotto dalle api con i fiori della Valle dei Templi, è possibile degustare e acquistare presso il ristorante.

Il concept del progetto di ristorazione è quello di riscoprire le radici comuni tra la cucina siciliana e quella africana per sviluppare esplorazioni gastronomiche che, dalla tradizione e dai prodotti di qualità del territorio, possano deliziare anche i palati più esigenti e diffidenti. Il nostro ristorante è stato inserito nelle Guide Osterie d’Italia 2018 e 2019 edite da Slow Food.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento