Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Commissioni, Meetup "Agrigento": "Oltre 2 milioni dal 2009 al 2014"

E' quanto emerge da un conteggio effettuato da Elio Di Bella del meetup "Agrigento" del M5s: i compensi di questi sei anni ai consiglieri comunali sono stati desunti dalle delibere pubblicate sul sito del Comune di Agrigento

"Due milioni di euro: tanto ci è costato il consiglio comunale dal 2009 ad oggi".

E' quanto emerge da un conteggio effettuato da Elio Di Bella del meetup "Agrigento" del M5s.

I compensi garantiti in questi ultimi sei anni ai consiglieri comunali sono stati desunti dalle delibere pubblicate sul sito del Comune di Agrigento.

Ma, specifica Di Bella, "la cifra non è neppure completa perché purtroppo mancano alcuni mesi nelle pagine web relative a tali compensi mensili".

TUTTE LE SOMME IMPIEGATE MESE PER MESE --->>

Ecco anno per anno le somme dal 2009 al settembre del 2014:
anno 2009 euro 480.977,59
anno 2010 euro 542.896,93
anno 2011 euro 368.139,8
anno 2012 euro 89.471,68
anno 2013 euro 211.312,64
sino al settembre del 2014 euro 249.466,22 per un totale di 1.942.264,86 (cifra al lordo).

Occorre ricordare che sino al 2001 il gettone di presenza era pari a lire 100 mila, cioè euro 51,65, ma dal primo dicembre del 2003 è passato ad euro 125,00. Infine dal primo gennaio 2012 e per gli esercizi 2012/2013, il gettone di presenza è stato pagato 56,25 e oggi vale 50,34 euro.

"I costi della politica ad Agrigento sono pertanto assolutamente scandalosi - scrive Di Bella -. Lo erano ancor più alcuni anni fa e pertanto siamo arrivati in ritardo a denunciare la vicenda delle oltre mille riunioni di commissioni. Non potevamo immaginare una simile vergogna.

 Ma non è mai troppo tardi per sollevarsi con sdegno contro chi è costato ai cittadini così tanto, pur producendo così poco per il bene comune. Dovevamo immaginarlo che consiglieri comunali "mangiacassa" non potevano che produrre simili costi e risultati.

Il prossimo consiglio comunale deve abbattere drasticamente tali costi e rinnovarsi profondamente con amministratori migliori. I meetup del Movimento cinque stelle di Agrigento assicurano che appena i propri rappresentanti entreranno in consiglio comunale non consentiranno più a nessuno di trasformare il gettone di presenza in uno stipendificio.

Faremo una campagna elettorale con pochi euro per non dare lo scandaloso spettacolo degli sprechi che finora abbiamo visto, in un tempo in cui i cittadini vivono in grandi difficoltà economiche. E soprattutto perché abbiamo una ben diversa concezione dell’impegno politico. La politica deve tornare ad essere un servizio. Basta con gli scandali della casta agrigentina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissioni, Meetup "Agrigento": "Oltre 2 milioni dal 2009 al 2014"

AgrigentoNotizie è in caricamento