"Le bollette dell'acqua costeranno di più", Konsumer lancia l'allarme

Dopo due anni di lieve calo torneranno dei costi finora stralciati, la sigla chiede un incontro all'Ati

Manca il voto dell'Assemblea territoria idrica, ma gli atti sono già predisposti: la nuova tariffa idrica "peserà" sulle tasche dei cittadini. 

A dare la triste notizia è stata l'associazione dei consumatori "Konsumer" di cui è presidente ad Agrigento l'avvocato Giuseppe DI Miceli. La tariffa, quindi, dopo due anni in discesa, anche se lieve, subirà una nuova impennata, con gli enti di controllo che hanno onerato l'Ati di inserire in tariffa alcuni costi di gestione fin qui accantonati e alcuni costi di gestione aggiuntivi. A suscitare la reazione dell'associazione è però "l'impalcatura tariffaria che Codesto esecutivo Ati vorrebbe, nonostante la palese iniquità, cristallizzare al 2015, ed oggi aumentarla dello 1,07% coprendo semplicemente e matematicamente i maggiori costi richiesti, senza nemmeno tenere conto, almeno non contenuta nel documento inviatoci,  della delibera Arera n. 917/2017, che prevede l'applicazione in diminuzione, nei confronti dei costi di gestione, di un coefficiente Theta pari a 0,9% nel caso in cui il gestore non fosse riuscito a raggiungere alcuni pre-requisiti e requisiti nella gestione stessa".

Inoltre Di Miceli evidenzia inoltre come "iniqua"  sia la parte della tariffa che sostiene una distribuzione sui comuni "consegnatari" di un ulteriore costo non gravante sui "non consegnatari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di Miceli, in conclusione, chiede che le associazioni e i movimenti "vengano convocati per come più volte pubblicamente promesso dalla presidente dell'Ati... per poter avviare un percorso di condivisione non solo tariffario, ma anche di risoluzione delle problematiche del servizio idrico integrato in provincia di Agrigento che porti ad un abbassamento notevole dei costi di gestione". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento