menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un corso di arabo per gli operatori che lavorano nel campo dell'immigrazione

Il corso di arabo è attualmente partecipato - oltre che da operatori di associazioni pubbliche - anche da personale dipendente di Enti pubblici come Comune, Prefettura, Capitaneria di Porto e Forze dell'ordine

Ha avuto inizio il corso gratuito di lingua e cultura araba organizzato dal Centro di Ascolto e di Accoglienza “Sgm Tomasi” Onlus di Agrigento e rivolto a tutti gli operatori e funzionari dei servizi sia pubblici che privati che operano a stretto contatto con gli immigrati e che necessitano di comunicare con loro. 

Lo scopo dell’iniziativa, la cui simile esperienza vissuta nell’anno 2007 ha riscontrato un notevole successo e l’apprezzamento di tutti gli operatori del settore, è quello di formare persone che operano e si relazionano con i migranti e le problematiche ad essi collegate, anche in situazioni di emergenza.

Il corso, che vede la partecipazione di 15 operatori, è tenuto da una docente madrelingua e si svolge nei locali dell’istituto Congregazione Femminile delle Serve dei poveri “Boccone del povero” di via Orfane, ad Agrigento, ed avrà una durata di 50 ore, con due incontri a settimana (giovedì e venerdì) dalle 9 alle 12, di cui due ore dedicate alla grammatica araba ed un’ora alla simulazione circostanziata e mirata a dare concretezza ai concetti teorici impartiti durante le lezioni orali. 

La consistente affluenza di richieste di partecipazione al corso e l’evidente apprezzamento dell’iniziativa da parte delle comunità locali, ha  indotto gli organizzatori dell’iniziativa ad una selezione dei partecipanti, privilegiando gli operatori degli enti pubblici e coloro che comunque operano, per il loro impegno o ruolo istituzionale, a contatto con gli immigrati del territorio. Il corso gratuito di lingua e letteratura araba è una delle tante iniziative realizzate dal Centro di ascolto “Sgm Tomasi” i cui servizi di volontariato sono essenzialmente orientati ad offrire accoglienza, assistenza, orientamento, consulenza, informazione a tutti coloro che vivono ai margini della società o che per vari motivi si trovano in un temporaneo stato di bisogno. 

Il  corso di arabo è attualmente partecipato - oltre che da operatori di associazioni pubbliche -  anche da personale dipendente di Enti pubblici come Comune, Prefettura, Capitaneria di Porto e Forze dell’ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento