rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
L'udienza preliminare

"Corsi di studio ed esami fantasma": 18 patteggiamenti e 12 rinvii a giudizio

Sotto accusa insegnanti e studenti: al centro dell'inchiesta l'istituto Athena. I 30 imputati (fra i quali il presidente del consiglio comunale di Agrigento, Giovanni Civiltà) avrebbero falsificato registri e verbali

Diciotto patteggiamenti e dodici rinvii a giudizio. Si è conclusa così l'udienza preliminare scaturita dall'inchiesta che ipotizza un giro di esami e corsi di studio che non sarebbero mai stati sostenuti.

Al centro della vicenda l'istituto paritario Athena e il suo dirigente Angelo Sciandra: sotto accusa altri 29 fra docenti e alunni che avrebbero concorso nella falsificazione dei registri delle presenze e dei verbali degli esami che, sostiene l'accusa, non si sarebbero mai svolti.

Ecco l'elenco degli imputati: Angelo Sciandra, 79 anni; Gerlando Cacciatore, 64 anni; Danila Di Carlo, 47 anni; Giovanna Sciandra, 43 anni; Anna Costa, 45 anni; Erica Tortorici, 46 anni; Lucia La Piana, 32 anni; Ugo Adamo, 56 anni; Daniela Alaimo, 38 anni; Rosetta Albanese, 33 anni; Valeria Borsellino, 44 anni; Giuseppe Burgio, 24 anni; Dino Castronovo, 53 anni; Samuele Castronovo, 46 anni; Lucia Chiazzese, 47 anni; Giovanni Civiltà, 48 anni; Katja Costanza, 48 anni; Giada D'Angelo, 46 anni; Giovanni Di Liberto, 54 anni; Carmela Fragapane, 47 anni; Giuseppe Gentile, 40 anni; Vincenzo Martino Gozzi, 61 anni; Giuseppe Greco, 35 anni; Roberta Librici, 34 anni; Maria Marotta, 28 anni; Alessandro Puglia, 45 anni; Anna Sanfilippo, 36 anni; Rossana Taibi, 40 anni; Ignazio Valenti, 38 anni e Salvatore Fregapane, 33 anni.

Corsi ed esami "fantasma": chiesti trenta rinvii a giudizio

Angelo Sciandra, Costa, Tortorici, Cacciatore, Fregapane, Di Carlo, Giovanna Sciandra, La Piana e Chiazzese, componenti della commissione esaminatrice per l'ammissione al quinto anno dell'istituto, insieme ad alcuni studenti (Burgio, Di Liberto, Marotta, Gentile, Adamo, Gozzi, Albanese, Dino e Samuele Castronovo), avrebbero falsificato, nell'agosto del 2017, il verbale di svolgimento in quella data dell'esame di ammissione, che secondo i pm non si sarebbe mai svolto, e - in alcuni casi - sarebbero stati attestati falsamente i requisiti di ammissione.

Esami "fantasma": chiesti 17 patteggiamenti

Taibi, Di Carlo, Giovanna Sciandra, Costa, D'Angelo, Borsellino, Fragapane, Greco, Costanza, Valenti, Librici, Puglia, Civiltà, Sanfilippo, La Piana e Alaimo, "su indicazione di Angelo Sciandra, preside dell'istituto", è l'atto di accusa dei pm, avrebbero attestato falsamente la presenza di docenti e alunni nei registri di classe. Le accuse sono relative, anche in questo caso, al 2017.

Angelo Sciandra e la figlia Giovanna nonché Valenti, La Piana, Di Caro e Costa hanno patteggiato di una pena di un anno e tre mesi di reclusione. Borsellino, Chiazzese, Librici, Albanese, Fragapane, Puglia, Alaimo, Cacciatore, Marotta, Gozzi, Tortorici e Castronovo, invece, hanno ottenuto l'applicazione della pena di un anno. 

Il giudice per l'udienza preliminare Giuseppe Miceli, accogliendo la richiesta del procuratore aggiunto Salvatore Vella, ha inoltre disposto il rinvio a giudizio di tutti gli altri imputati, fra cui l'attuale presidente del consiglio comunale di Agrigento, Giovanni Civiltà, nella qualità di insegnante.

L'inchiesta sui presunti brogli all'istituto "Athena": in 30 dal gup

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Corsi di studio ed esami fantasma": 18 patteggiamenti e 12 rinvii a giudizio

AgrigentoNotizie è in caricamento