rotate-mobile
Le reazioni

L'inchiesta su corruzione e abuso d'ufficio della Gdf, Agrò rassegna le dimissioni

L'agrigentino ha lasciato l'incarico di presidente del Parco archeologico della Valle dei Templi e di direttore del Parco di Lilibeo a Marsala

"Ho rassegnato questa mattina le dimissioni da presidente del Parco archeologico della Valle dei Templi e da direttore del Parco di Lilibeo a Marsala, a seguito di un'ordinanza del Gip di Marsala per un'indagine a carico di terzi avente per oggetto presunte irregolarità in alcuni appalti al Parco archeologico di Selinunte, di cui sono stato per un periodo direttore". Lo scrive, inviando una comunicazione ufficiale, Bernardo Agrò. 

Lavori affidati alle imprese degli amici, scoperto sistema di corruzione al Parco di Selinunte: 6 misure cautelari

"Ripongo piena fiducia nella magistratura e confido al più presto di poter dimostrare la mia totale estraneità ai fatti contestati, ma - ha aggiunto Bernardo Agrò nella comunicazione ufficiale diramata alla stampa - non intendo in alcun modo intralciare il lavoro degli uffici da me diretti, che invece devono proseguire in totale serenità tutte le attività già intraprese. Per tale motivo ho ritenuto di adottare questa grave ma necessaria decisione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'inchiesta su corruzione e abuso d'ufficio della Gdf, Agrò rassegna le dimissioni

AgrigentoNotizie è in caricamento