Cronaca

Covid, Sicilia terza regione per numero di nuovi casi (41 in provincia): ma gli ospedali continuano a svuotarsi

Sono 418 i nuovi contagi su 19.386 tamponi effettuati, peggio fanno solo Lombardia e Campania. Ma i numeri su ricoveri (-32 rispetto a ieri) e terapie intensive (nessun nuovo ingresso) restano confortanti. Nove le vittime, 1.134 i guariti

Sono 418 i nuovi contagi Covid individuati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 19.386 tamponi effettuati, con un tasso di positività del 2,1%. L'Isola resta la terza regione d'Italia per numero di nuovi casi dopo Lombardia e Campania. Insomma l'impatto del virus è meno virulento, ma la strada verso i zero contagi è ancora lontana. Ma dal 3 giugno sarà possibile somministrare vaccini a tutta la popolazione senza più dover rispettare il criterio delle fasce di età. 

Continua per fortuna la discesa sia delle persone in ospedale, sia - per effetto dei 1.134 guariti - degli attuali positivi (cioè le persone che ad oggi hanno il virus), che restano 10.615 (-725 rispetto a ieri). I ricoveri ordinari diventano 512 (-23), mentre le terapie intensive occupate 73 (-9), con nessun nuovo ingresso. In totale dunque in ospedale restano 585 persone (il 5,5% dei positivi). Nove invece le vittime.

A Catania la maggior parte dei nuovi contagi registrati (168). A Palermo e provincia sono invece 72. Quindi Messina (51), Siracusa (25), Trapani (23), Ragusa (20), Agrigento (41), Caltanissetta (11) ed Enna (7).

Domenica Sda consegnerà oltre 76 mila dosi tra Moderna e Janssen

Sono 76.100 i prossimi vaccini anti-Covid in consegna da parte del corriere espresso di Poste Italiane da domenica 30 maggionei centri siciliani. Si tratta di 29.600 dosi del tipo Moderna e 46.500 Johnson & Johnson. Sda recapiterà le forniture presso le farmacie ospedaliere diGiarre (rispettivamente 8.000 sieri Moderna - 9.750 Janssen), Milazzo (5.000 - 6.000), Enna (500 – 1.500), Palermo (1.200 – 12.000), Erice (4.000 – 4.000), Siracusa (2.400 – 3.750), Ragusa (2.500 – 3.000), Agrigento (4.000 – 4.000) e Caltanissetta (2.000 – 2.500). 

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino del Ministero della Salute registra 3.738 casi su 249.911 tamponi. 126 le vittime mentre si svuotano gli ospedali: nei reparti si trovano 7.192 pazienti, 515 in meno di ieri e nelle terapie intensive 1.142 pazienti, 64 in meno di ieri. Nella mappa dell'Ecdc, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, rimangono in rosso (150/499 contagi ogni 100 mila abitanti nelle ultime due settimane) solo Campania, Puglia, Toscana, Calabria, Basilicata e Valle D'Aosta. Il complessivo miglioramento della situazione epidemiologica colloca l'Italia tra i pochi Paesi dell'Europa occidentale che possono contare su più regioni in arancione che in rosso. Germania, Belgio e Olanda sono infatti ancora alle prese con la zona rossa sul loro intero territorio.

In questo contesto da lunedì Friuli-Venezia Giulia, Sardegna e Molise andranno in zona bianca e diranno addio al coprifuoco. Lo stabilisce la nuova ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della cabina di regia: "A partire dal 31 maggio Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna passano in area bianca". Tutte le altre Regioni e Province autonome sono in area gialla. E' quanto si legge in una nota. Dovranno invece aspettare il 7 giugno Veneto, Liguria, Umbria e Abruzzo; il 14 giugno - se non vi saranno peggioramenti - potrebbero arrivare in zona bianca anche Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Piemonte e Puglia.

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 28 maggio 

  • Nuovi casi: 3.738 ieri 4.147
  • Casi testati: 72389 ieri 72915 
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 249.911 ieri 243.967  
  • molecolari: 123987 di cui 3577 positivi pari al 2.89% (ieri 3.01%)
  • rapidi: 125924 di cui 160 positivi
  • Attualmente positivi: 246.270, -6923
  • Ricoverati: 7.192, -515 rispetto a ieri
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.142, 41 nuovi ingressi, -64  rispetto a ieri
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 125.919
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 4.209.707
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.837.518
  • Vaccinati: 11.206.454 persone pari al 18.9% della popolazione, 32.958.928 le dosi somministrate. Ovvero l'92.1% delle 24.217.830 dosi consegnate da Pfizer, delle 3.371.357 consegnate da Moderna e dei 7.382.080 vaccini AstraZeneca e 723.750 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 544.050 dosi (di cui 280mila seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale. 
  • Chi è stato vaccinato. La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 28 maggio 2021: l'82% degli over 80, il 32% dei settantenni, e il 24% dei sessantenni, il 16% dei cinquantenni, l'11% dei quarantenni, il 9% dei trentenni e il 7% dei ventenni.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Sicilia terza regione per numero di nuovi casi (41 in provincia): ma gli ospedali continuano a svuotarsi

AgrigentoNotizie è in caricamento