menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta di Racalmuto

Una veduta di Racalmuto

La provincia sempre più in "zona rossa": altri tre comuni in lockdown

Scattano le restrizioni a Comitini, Racalmuto e Siculiana: sarà vietato circolare a piedi e con qualsiasi mezzo. Chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha firmato l’ordinanza che istituisce tre nuove “zone rosse” in provincia di Agrigento. Si tratta di Comitini, Racalmuto e Siculiana.

L’ordinanza entrerà in vigore domani e sarà valida fino al 6 aprile compreso. Il provvedimento, che prevede anche la  chiusura delle scuole, è stato richiesto dagli stessi sindaci e deciso in base alla relazione delle rispettive Asp.

Nella stessa ordinanza, esclusivamente per i territori comunali dichiarati “zona rossa”, è disposto il divieto di transito in ingresso e in uscita per raggiungere le seconde case e i consueti divieti di ingresso e transito all'interno dei Comuni. Salgono, quindi, a sette le zone rosse in provincia di Agrigento dopo Sciacca, Palma, Raffadali e Ribera.

L'appello del sindaco di Agrigento, Franco Miccichè

"Non rischiamo, al momento, la zona rossa. Dobbiamo rispettare le regole e indossare la mascherina. Sempre. Invito i genitori a non organizzare feste di laurea e compleanni. Dobbiamo al più presto da questa Pandemia. Dobbiamo essere responsabili, tutti quanti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento