menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Vaccini antiCovid nelle parrocchie, è flop: solo 8 hanno raggiunto il tetto minimo di interessati

Erano in totale 38 gli spazi messi a disposizione in tutta la provincia per consentire di ricevere il siero, ma erano necessarie almeno 50 adesioni

Alla fine è stato un flop quasi completo. Vuoi la scarsa informazione sul tema, vuoi la preoccupazione connessa al vaccino Astrazeneca, ma la trasformazione delle parrocchie in centri vaccinali in tutta la provincia non ha portato al risultato sperato. 

Vaccini nei locali delle parrocchie: ecco dove sarà possibile

A fronte di 38 parrocchie messe a disposizione per essere trasformate in hub vaccinali, infatti, solo in 8 si è raggiunta la soglia minima fissata dall'Assessorato regionale di 50 prenotati su 100 posti disponibili. Sono quelle di Alessandria della Rocca, Aragona, Casteltermini, Montevgo, Naro, Porto Empedocle e le due chiese di Sciacca. L'idea era originariamente nata per dare la possibilità soprattutto ai residenti dei piccoli centri montani di ricevere il vaccino senza doversi far carico di lunghissimi spostamenti. La fascia di età interessata era quella tra i 69 e i 79 anni. 

In totale sono 481 le persone che si sono prenotate per avere il vaccino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento