rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022

Coronavirus, una domenica irreale: gli agrigentini rispettano le regole, San Leone è vuota

Lo spettro del Covid 19 chiude in casa la popolazione. Le forze dell'ordine pattugliano la zona, fermando i runner che non rispettano le regole

La folla dello scorso week end, nonostante le raccomandazioni, è soltanto un lontano ricordo. Agrigento, alla prova più importante, ovvero quella del fine settimana, ha risposto bene.  L’emergenza Coronavirus ed i continui appelli, hanno convinto la maggior parte della popolazione a rimanere in casa.

Emergenza Coronavirus, dalla Regione: "Blocco di tutti i collegamenti"

 Il sole di marzo non ha spostato gli agrigentini, tutti a casa a rispettare il decreto del Governo Conte. A pattugliare la zona, per tutto il giorno, sono state le forze dell’ordine.

Governatore Musumeci chiede l'esercito per bloccare i rientri

Non tutti gli agrigentini, però, hanno rispettato il decreto. Qualcuno, nonostante i divieti, ha scelto di rilassarsi con una passeggiata al mare. Ad accorgersi, prontamente, di tutto sono stati gli agenti della Municipale.

Lo spettro del Coronavirus svuota Agrigento. A rispondere all’appello anche le zone nevralgiche della città. Alcune strade che solitamente sono prese d’assalto, oggi erano totalmente deserte. Bar e attività commerciali chiusi, la città è irriconoscibile ma rispetta le raccomandazioni del Governo ma anche del sindaco Calogero Firetto.

Vento parla alla cittadinanza: "Rispettiamo le regole, serve senso civico"

Proprio ieri, il primo cittadino, aveva parlato agli agrigentini chiedendo esplicitamente di non affollare la città e dunque di non andare a San Leone. La fotografia del week end racconta di un Agrigento che, al momento, rispetta le regole.  

Video popolari

Coronavirus, una domenica irreale: gli agrigentini rispettano le regole, San Leone è vuota

AgrigentoNotizie è in caricamento