Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, allievo pompiere evacuato da Roma lascia la città: in quarantena a Lampedusa

Il giovane è stato trasferito con un elicottero dei vigili del fuoco che è partito da Catania ed ha fatto base sull'elipista dell'ospedale "San Giovanni di Dio"

 

L'atterraggio a Lampedusa è previsto per le 12,15 circa. Ha lasciato il comando provinciale dei vigili del fuoco e la città di Agrigento, l'allievo pompiere che ieri era stato trasferito - assieme ad altri 18 colleghi siciliani - dalle "Capannelle" di Roma. Il trasferimento dell'allievo pompiere è avvenuto con un elicottero dei vigili del fuoco che è partito da Catania ed è atterrato sulla piazzola dell'ospedale "San Giovanni di Dio" dove, nel frattempo, è giunto il giovane che doveva essere accompagnato sulla più grande delle isole Pelagie. L'allievo pompiere, adesso, a Lampedusa, dovrà restare sotto "sorveglianza sanitaria passiva". 

Coronavirus, allievo pompiere lascia Roma: in "sorveglianza sanitaria" a Lampedusa

Sono complessivamente 5 - quattro a Lampedusa e uno ad Agrigento - i pompieri che, su disposizione del dipartimento, devono rimanere in quarantena. Una sorveglianza sanitaria che per i primi 4 che sono rientrati dalla capitale durerà fino a giorno 13. 

Coronavirus, salgono a 4 i pompieri in quarantena: uno è del comando provinciale

Ma cosa è successo? Gli allievi vigili del fuoco - in servizio nell'Agrigentino - stavano seguendo l'87esimo corso alle "Capannelle" di Roma. Ad un certo punto, nei giorni scorsi, s'è acquisita la certezza che tre allievi risultavano essere stati contagiati dal Coronavirus. Per i tre pompieri, uno dei quali residente a Palermo, nel frattempo rientrati da Roma è stata subito disposta - in via esclusivamente precauzionale - la quarantena. Lo stesso è stato fatto, qualche ora dopo, anche per il vigile del fuoco in servizio al comando provinciale.  

Coronavirus, positivi 2 allievi pompieri: scatta la sorveglianza sanitaria per 3 vigili di Lampedusa

A Roma erano rimasti, complessivamente, 19 allievi siciliani - fra i quali il giovane residente a Lampedusa - che ieri sono stati, appunto, evacuati dalle “Capannelle” su indicazione dell’Asl Lazio visto “che non presentano alcun sintomo e che non sono entrati in contatto stretto con i tre allievi contagiati da Coronavirus”. I 19 allievi siciliani, ieri, sono stati trasferiti con gli stessi mezzi dei vigili del fuoco, raggiungendo i comandi di Messina, Enna, Caltanissetta, Agrigento, Catania, Alcamo e Trapani. L’allievo pompiere di Lampedusa è stato portato al comando provinciale dei vigili del fuoco della città dei Templi e stamani, appunto, con un elicottero dei vigili del fuoco, è stato accompagnato a Lampedusa.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento