Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emergenza Coronavirus, il direttore sanitario Migliazzo: "Non escludo ulteriori casi positivi"

Sono circa sessanta gli operatori sanitari dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Sciacca che sono stati sottoposti al tampone rinofaringeo

 

Sono circa sessanta gli operatori sanitari dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Sciacca che oggi sono stati sottoposti al tampone rino-faringeo. Dopo i 16 casi di positività al Coronavirus già riscontrati nel nosocomio, si attende dunque l’esito dei test odierni. “Non posso ecludere che ci siano altre positività – dice il direttore sanitario Gaetano Migliazzo – perché parlando di dipendenti che comunque prestano servizio in ospedale è possibile che ci sia una possibilità. Mi preoccuperebbe – ha aggiunto Migliazzo – se ci fosse la comparsa di una sintomatologia specifica di patologia da Coronavirus, in atto abbiamo solo positivi e non abbiamo soggetti patologicamente impegnati”.

Emergenza Coronavirus: nuovi tamponi positivi, salgono a 4 i pazienti ricoverati
Salgono a 4 i pazienti ricoverati

Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/sciacca-tamponi-positivi-operatori-sanitari-ospedale-nuovo-ricovero.html

Sullo stato di salute del personale che è risultato positivo, il direttore sanitario, raggiunto telefonicamente da AgrigentoNotizie ha fornito un quadro clinico, momentaneamente rassicurante. “Sono assolutamente asintomatici – ha detto – e in buono stato di salute”. Migliazzo ha anche parlato della situazione attuale del nosocomio saccense. “Funziona a pieno regime, i pazienti positivi sono gestiti in ambienti dedicati, protetti con procedure assistenziali  da malattie infettive. Non c’è nessuna promiscuità con gli altri ammalati”.

In giro senza valido motivo e locale aperto nonostante i divieti: arrivano i decreti penali di condanna

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento