Cronaca

Crisi Coronavirus, molti non pagano più nemmeno le spese condominiali

Da alcune settimane è stata sospesa ogni atti attività e sono ferme anche le riscossioni "porta a porta"

(foto ARCHIVIO)

Emergenza Conoravirus, anche i condomini iniziano a dare segnali di crisi. In molti, infatti, nonostante la condizione di "reclusione" in casa nel rispetto delle direttive per contenere il diffondersi del Covid-19, sembra non vogliano pagare le somme connesse al pagamento delle spese condominiali.

Coronavirus, crolla il pagamento delle utenze idriche: Girgenti acque in ginocchio

“Purtroppo è un trend che abbiamo registrato un po’ tutti - ci spiega Salvatore Cultrera, presidente di Anaci – ma posso dire che in larga parte non si tratta di problemi tecnologici, dovuti ad esempio all’impossibilità di effettuare dei bonifici on line, ma, in parte a problemi economici e in parte ad una volontà esplicita di non pagare. Ad ogni modo questo potrebbe portare, già nell’immediato, a difficoltà oggettive a garantire tutta una serie di servizi, anche in considerazione che alcuni costi sono lievitati. Si sarà costretti in alcuni casi a sospendere alcune attività, fintanto che non si recupereranno le somme dai morosi”.

Telefono aiuto per Coronavirus, tanta paura verso un nemico invisibile

Certamente va anche detto che già da alcune settimane è stata sospesa ogni atti attività e sono ferme anche le riscossioni "porta a porta". In alcuni condomini, inoltre, sono state sospese le attività di pulizia degli spazi interni (scale, pianerottoli, androni) perché le ditte specializzate hanno in alcuni casi smesso di lavorare, rendendo impossibile - se non ricorrendo al libero intervento degli stessi condomini - la sanificazione dei locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Coronavirus, molti non pagano più nemmeno le spese condominiali

AgrigentoNotizie è in caricamento