menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

Coronavirus, una morta a Campobello e chiuse le scuole a Ribera: 9 positivi ad Agrigento, 6 a Sciacca e 7 a Licata

Guarigioni invece a Cattolica Eraclea e Cianciana, i tamponi "drive in" condotti a San Giovanni Gemini, Cammarata e Racalmuto sono stati tutti negativi

C' un nuovo deceduto a causa del Covid-19. Si tratta di un'anziana che viveva in una casa di riposo a Campobello di Licata e che era originaria di Ravanusa. Diversi nuovi casi di Coronavirus si sono registrait in alcuni istituti scolastici a Ribera, dove sono state sospese le lezioni per quattro giorni in alcune scuole. Nei centri più grandi della provincia, intanto, si continuano a registrare nuovi casi di Coronavirus. Nella tarda serata di oggi ad annunciare ben 9 contagi è il Comune di Agrigento. Sei positivi invece a Sciacca, mentre altri 7 si sono registrati nel giro di neanche un paio d'ore a Licata, dove sono stati però anche accertati due casi di guarigione. I positivi in città sono quindi in totale 62. Tanti guariti e tanti tamponi negativi in diversi centri della provincia nella giornata di oggi, ma anche diversi casi di positività. Ad annunciare buone notizie sono stati i sindaci di Cianciana, Cattolica Eraclea e Cammarata.

Morta un'anziana i casa di riposo: era originaria di Ravanusa

Sono 111 gli attuali casi positivi di Covid-19 a Campobello di Licata. Oggi l'Asp - che non ha ancora fornito alle testate giornalistiche il consueto bollettino - ha notificato 7 nuove guarigioni ma anche, purtroppo, un deceduto: si tratta di una signora di 94 anni che viveva in una casa di riposo a Campobello di Licata ma era originaria di Ravanusa.

Contagi all'interno delle scuole cittadine, decise chiusure per la sanificazione

Casi di positività al Covid in diversi istituti scolastici della città, scatta la chiusura di molte scuole cittadine per disporre la sanificazione. L'ha deciso il sindaco Matteo Ruvolo. Gli istituti rimarranno chiusi dal 2 al 5 dicembre per provvedere alle sanificazioni. Interessati dalla chiusura saranno le scuole "Crispi", "Don Bosco", "V. Navarro" e le scuole dell'infanzia "L'albero azzurro", "Baby Club" e "Biri Birò".

Oltre ottocento tamponi negativi a Racalmuto

Ottocento tamponi, 700 dei quali realizzati in questi giorni con il sistema del "drive in" in ambito scolastico sono risultati negativi. Ad annunciarlo è il sindaco Vincenzo Maniglia. "Questo ci consente maggiore tranquillità", dice il primo cittadino.

Agrigento sale a quota 109 positivi: 8 i ricoverati, ma nessuno in terapia intensiva

Aumentano i casi totali di persone contagiate dal Covid ad Agrigento. Stando a quanto comunicato dal Comune, le persone affette dal virus salgono a quota 109 (+9). I ricoverati però sono ancora  8 (5 in ospedale, 3 in strutture lowcare e nessuno in terapia Intensiva). Sono ad oggi 101 quelle che si trovano in isolamento fiduciario presso la propria abitazione.  

Sciacca, nuova impennata al numero di contagi

Il sindaco Francesca Valenti annunciato sei nuovi positivi accertati in città. Si tratterebbe di persone giovani, non è noto se vi sia un collegamento tra i singoli casi e quali siano le condizioni degli stessi. Il numero di casi in totale sale a quota 87 in città.

Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

Cianciana, scendono a 4 i casi positivi

Nel pomeriggio di oggi il sindaco Francesco Martorana ha annunciato la guarigione di due persone che erano risultate affette dal Covid-19. "Pertanto - dice il primo cittadino - le persone positive al Covid risultano essere 4 (quattro), le persone guarite risultano essere 11 e uno solo il deceduto".

Cattolica Eraclea, una guarigione: i positivi scendono a tre

Il primo cittadino di Cattolica Eraclea ha annunciato sui social che l'Azienda sanitaria provinciale ha comunicato l'avvenuta guarigione di uno dei quattro casi positivi. "Rinnovo comunque l'invito alla massima prudenza e ad osservare tutte le misure che ci vengono imposte" ha commentato il primo cittadino.

Cammarata e San Giovanni Gemini, i tamponi rimangono negativi

Prosegue per fortuna con una marea di tamponi negativi l'attività di screening condotta tra Cammarata e San Giovanni Gemini. Ad oggi i test non hanno infatti rilevato la presenza di soggetti affetti da Covid-19. "Ringrazio il personale dell'Usca Cammarata - San Giovanni Gemini  - dice il sindaco Carmelo Panepinto - per l'instancabile lavoro".

(aggiornato alle 20.48)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento