menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale "Giovanni Paolo II"

L'ospedale "Giovanni Paolo II"

Coronavirus, anche l'ospedale "Giovanni Paolo II" analizzerà i tamponi

Servirà per rendere più efficiente l'attuale sistema di monitoraggio, anche in vista dell'aumento delle verifiche previsto per il futuro

L'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca sarà in campo per analizzare i tamponi effettuati su presunti ammalati di Covid-19 o, a questo punto, su tutta la popolazione potenzialmente esposta al virus.

Covid-19 e indagine epidemiologica, doppio controllo per le analisi dei tamponi

A raccontarlo è l'edizione odierna del quotidiano La Sicilia. A svolgere le analisi in provincia era già il laboratorio del San Giovanni di Dio di Agrigento. L'ampiamento della strutture a disposizione per le verifiche sui tamponi orofaringei, che comunque vengono sempre inviati allo Spallanzani e all'Istituto superiore di sanità per successivo controllo in caso risultino positivi è praticamente un atto dovuto, stante l'impennata delle verifiche che dovranno essere realizzate nei prossimi giorni e nelle prossime settimane dopo la decisione del Governo regionale di sottoporre a controllo tutti coloro che sono tornati in Sicilia dalle zone "rosse".

Coronavirus, tampone obbligatorio per tutti coloro che sono rientrati dal Nord

Va anche detto che il "Giovanni Paolo II" non è un ospedale qualunque, ma quello in cui si è registrato il primo vero "focolaio" del Coronavirus in provincia e dove sono stati effettuati oltre 200 tamponi su pazienti e personale sanitario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento