Coronavirus, sabato di "follia" a Porto Empedocle: "ressa" davanti al supermercato

Troppi empedoclini si sono messi in fila di buon mattino davanti l'esercizio commerciale

Foto Leandro Baio

E’ stato un vero e proprio sabato di “follia” a Porto Empedocle. Gli empedoclini - tutti pronti a fare la spesa - hanno affollato l'area antistante ad un noto supermercato. La folla, potendo accedere uno per volta, è stata praticamente oceanica. Una vera e propria "ressa", ossia - letteralmente - un serrato affollamento. Cosa che, di questi tempi, dovrebbe decisamente evitarsi. A monitorare tutti i clienti - affinché rispettassero le dovute distanze di sicurezza dettate alla presidenza del Consiglio dei ministri per contenere il rischio contagio da Covid 19 - c'erano le forze dell'ordine. 

Al supermercato per 3 euro di spesa, cassieri e repartisti: "Paura del contagio"

Decine di empedoclini, di buon mattino, hanno affollato l’ingresso del noto supermercato. Lo scatto di quest’oggi ha fatto, inevitabilmente, il giro del web. E sono tanti, dunque, gli empedoclini indignati: “Serve buonsenso  - dice qualcuno - così non ne usciremo mai”.

Dalle forze dell'ordine - sono quotidianamente impegnati in questo genere di controlli, davanti gli esercizi commerciali, polizia, carabinieri e vigili urbani - hanno fatto sapere che le distanze di sicurezza sono state rispettate.

La polizia, nelle prossime ore, proverà a pianificare una nuova strategia per fare in modo che, anche se si rispettano le distanze, soprattutto nelle giornate di sabato non si vengano più a creare assembramenti di questo genere. Fra l'altro è da giorni e giorni che, davanti ai supermercati, vengono effettuati controlli e vengono identificati tutti i presenti. Nominativi che vengono poi anche incrociati fra chi è di turno la mattina e chi, invece, è nel pomeriggio. E questo per appurare se viano persone che magari escono più volte al giorno da casa per effettuare la spesa. 

Foto di Leandro Baio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento