rotate-mobile
Cronaca

"Fuori dal carcere chi deve scontare meno di due anni", la Camera penale agrigentina lancia l'appello

L'avvocato Angelo Nicotra aderisce alla campagna indetta a livello nazionale, suggerite misure alternative

"In questo momento di disagio per tutti, occorre un gesto di solidarietà per i carcerati, che causa sovraffollamento sono in una situazione di sofferenza, ancor più acuita per lo stato emergenziale sanitario in atto ed i rischi di diffusione del virus Covid-19. Vi invito a firmare l'appello al Governo promosso dalle Camere penali affinchè venga adottato con urgenza un decreto legge che preveda per i detenuti con pena da scontare, anche residua, inferiore ai due anni l'applicazione di misure alternative: detenzione domiciliare, affidamento in prova al servizio sociale o altre".

Il presidente della Camera penale "Giuseppe Grillo" di Agrigento, Angelo Nicotra, lancia la campagna di sensibilizzazione per il mondo carcerario, in grande fermento in seguito all'emergenza Coronavirus, e sollecita un intervento di clemenza, di fatto, da parte del governo.

L'idea, per sfoltire la presenza all'interno delle carceri, è quella di svuotarle dei reclusi che siano ormai prossimi all'espiazione della pena. 

L'appello, in prima battuta, è stato lanciato sulla pagina Facebook della Camera penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fuori dal carcere chi deve scontare meno di due anni", la Camera penale agrigentina lancia l'appello

AgrigentoNotizie è in caricamento