Cronaca

Coronavirus e Pasqua, posti di sbarramento e un drone per evitare la fuga verso case di campagna e di mare

La polizia municipale utilizzerà anche il "grande occhio" per avere piena contezza di quello che accade lungo le strade cittadine e se vi saranno, appunto, o meno degli spostamenti di mezzi

Veri e propri posti di sbarramento presidiati dalle varie forze dell'ordine e un drone al quale non sarà possibile sfuggire. Mentre il vice sindaco di Licata, Antonio Montana, torna a lanciare l'appello: "Per il lungo week end di Paqua, restate a casa", la polizia municipale - coordinata dal comandante Giovanna Incorvaia - ha pianificato una serie di massicci controlli per evitare che tutti i sacrifici fino ad ora fatti vengano vanificati dall'esodo verso case di campagna o di mare.  

Montana ha annunciato “misure straordinarie per controllare il territorio. Le forze dell’ordine produrranno il massimo sforzo per consentire il rispetto dell’ordinanza del presidente Musumeci che vieta l’esodo verso il mare e le seconde abitazioni. Gli agenti della polizia municipale saranno impegnati con ben 5 pattuglie. I posti di sbarramento - presidiati dalle varie forze dell'ordine -  avranno il compito di prevenire e sanzionare gli spostamenti da e per le case di mare e di campagna. La polizia municipale, grazie all'intesa sindaco-Prefettura-Questura, impiegherà per i controlli anche un drone al quale non sarà possibile sfuggire neanche se protetti da un muro di cinta e da un cancello. Una volta avvistati dall'alto, i trasgressori verranno raggiunti dagli organi di polizia e sanzionati. Sono vietati gli assembramenti, le riunioni di familiari appartenenti a nuclei familiari diversi, gli spostamenti in assenza di comprovata necessità ed urgenza e le gite fuori porta. La polizia municipale ricorda infine che rilasciare false dichiarazioni costituisce reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e Pasqua, posti di sbarramento e un drone per evitare la fuga verso case di campagna e di mare

AgrigentoNotizie è in caricamento