Coronavirus, Musumeci al premier Conte: "Natale? I provvedimenti vanno rivisti"

In prossimità delle festività Natalizie il governatore della Sicilia invita gli agrigentini ad allestire in casa un piccolo presepe e invita la popolazione a ridurre le occasioni di contagio

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie da più parti giugno appelli alla popolazione per il rispetto delle misure di contrasto al rischio diffusione del contagio del Coronavirus. Sarà un Natale diverso quello di quest’anno, con le limitazioni imposte dal Dpcm che oltre ad impedire le tradizionali tavolate familiari, non consente neanche il ricongiungimento di persone che abitano in Comuni diversi.

Da Agrigento, il presidente della Regione Nello Musumeci, proprio sul divieto di spostamenti tra comuni,  lancia un appello al premier Giuseppe Conte. 

"Il provvedimento di impedire il passaggio da un comune all’altro – dice dai microfoni di AgrigentoNotizie il governatore Musumeci – deve essere rivisto, mi sembra esagerato”.

"No agli spostamenti tra comuni a Natale, il rischio è troppo alto"

Dalla città dei Templi, il presidente della Regione invita anche i cittadini alla prudenza. “Evitiamo di strafare – dice il governatore dell’Isola – evitiamo di far finta di non capire che siamo al centro di una drammatica e maledetta pandemia dalla quale dobbiamo allontanarci, subito dopo il mese di gennaio quando i vaccini arriveranno in Sicilia". In vista del Natale, facendo leva sulla tradizione cattolica della popolazione, il presidente  Musumeci lancia una raccomandazione gli agrigentini. 

“Allestite nelle vostre case,  un piccolo presepe che non è solo testimonianza di fede religiosa ma è anche un luogo dove si ritrova la famiglia nel ricordo anche di chi non c’è più”. 

Video popolari

Coronavirus, Musumeci al premier Conte: "Natale? I provvedimenti vanno rivisti"

AgrigentoNotizie è in caricamento