menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, le multe per chi non rispetta le regole del nuovo Dpcm

Chi non avrà un valido motivo per circolare potrà incorrere in una sanzione. Rischia il carcere chi viola la quarantena

Multe e rischio carcere per chi viola le norme contenute nel nuovo Dpcm anti-Covid.  Puglia e Sicilia rientrano nell’area arancione.

Le misure e i divieti nell'area arancione 

Nelle regioni arancioni è vietato spostarsi in entrata e in uscita da una regione all’altra e da un comune all’altro, salvo motivi di lavoro, studio, salute, necessità e per usufruire di servizi e attività non disponibili nel comune di residenza. In queste regioni chiudono bar e ristoranti 7 giorni su 7 ma possono operare per l’asporto fino alle 22. Non ci sono restrizioni per la consegna a domicilio.

Covid-19, zona "arancione" e nuovo Dpcm: ecco tutte le regole in vigore da oggi

Covid e nuovo Dpcm, autocertificazione: quando serve nella zona "arancione"

regioni rosse gialle arancioni-2

Il modulo di autocertificazione per gli spostamenti

L'autocertificazione è collegata ai divieti: potete scaricarla qui. L'autocertificazione sarà richiesta in caso di controllo dalle forze di polizia per gli spostamenti dalle 22 alle 5 in tutta Italia. Durante il giorno, tra le motivazioni che consentiranno gli spostamenti ci sono le comprovate esigenze lavorative; i motivi di salute e altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio.

modulo autocertificazione spostamenti novembre 2020-2

Le multe per chi non rispetta le regole del nuovo Dpcm

Come detto, sono previste multe e c'è anche il rischio carcere per chi viola le norme contenute nel nuovo Dpcm anti-Covid. Chi non avrà un valido motivo per circolare, potrà infatti incorrere in una sanzione da 280 euro, che può arrivare a 560 in caso di recidiva. Per chi viola la quarantena è prevista invece la denuncia penale con l'arresto da tre a 18 mesi, a cui si aggiunge una multa che può andare da 500 a 5mila euro.

Non sono, invece, previste sanzioni per la violazione delle raccomandazioni contenute nel nuovo Dpcm. Tra queste l'invito a muoversi il meno possibile anche laddove, come nelle zone gialle, è ancora possibile passare da un Comune all'altro o da una Regione all'altra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento