rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Licata

Il 52enne licatese morto per Covid-19, il sindaco: "Basta boccate d'aria, restate a casa"

Pino Galanti ha lanciato, alzando la voce, un nuovo appello: "Il virus non perdona, e quanto accaduto oggi purtroppo lo dimostra. Dovete rispettare, senza se e senza ma, i decreti e le ordinanze"

"Basta con le passeggiate inutili e le boccate d'aria, restate a casa!". E' questo l'appello - e non è la prima volta che viene lanciato - del sindaco di Licata Pino Galanti. Parole che s'accompagnano a quelle di cordoglio per la morte del licatese 52enne che era ricoverato alla Rianimazione dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. 

Risultò positivo al Covid-19, è morto il 52enne di Licata ricoverato a Caltanissetta: è la settima vittima 

"Alla famiglia giungano i sentimenti di cordoglio da parte mia, della Giunta e dell’intera collettività licatese. Siamo vicini ai familiari del nostro concittadino e pronti a venire incontro alle loro, eventuali, necessità - ha scritto il sindaco Pino Galanti - . Oggi più che mai diciamo a tutti, e lo facciamo alzando la voce, perché il monito arrivi meglio: dovete restare a casa! Non dovete uscire per le inutili passeggiate o per prendere una boccata d’aria. Il virus non perdona, e quanto accaduto oggi purtroppo lo dimostra. Dovete rispettare, senza se e senza ma, i decreti e le ordinanze. Non abbiamo altre armi contro il Coronavirus. Noi continueremo a lavorare h24 - ha concluso il sindaco - per garantirvi il massimo della protezione dall’infezione, ma se infrangete le regole sarà tutto inutile". 
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 52enne licatese morto per Covid-19, il sindaco: "Basta boccate d'aria, restate a casa"

AgrigentoNotizie è in caricamento