Cronaca

Il 52enne licatese morto per Covid-19, il sindaco: "Basta boccate d'aria, restate a casa"

Pino Galanti ha lanciato, alzando la voce, un nuovo appello: "Il virus non perdona, e quanto accaduto oggi purtroppo lo dimostra. Dovete rispettare, senza se e senza ma, i decreti e le ordinanze"

Il sindaco Pino Galanti

"Basta con le passeggiate inutili e le boccate d'aria, restate a casa!". E' questo l'appello - e non è la prima volta che viene lanciato - del sindaco di Licata Pino Galanti. Parole che s'accompagnano a quelle di cordoglio per la morte del licatese 52enne che era ricoverato alla Rianimazione dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. 

Risultò positivo al Covid-19, è morto il 52enne di Licata ricoverato a Caltanissetta: è la settima vittima 

"Alla famiglia giungano i sentimenti di cordoglio da parte mia, della Giunta e dell’intera collettività licatese. Siamo vicini ai familiari del nostro concittadino e pronti a venire incontro alle loro, eventuali, necessità - ha scritto il sindaco Pino Galanti - . Oggi più che mai diciamo a tutti, e lo facciamo alzando la voce, perché il monito arrivi meglio: dovete restare a casa! Non dovete uscire per le inutili passeggiate o per prendere una boccata d’aria. Il virus non perdona, e quanto accaduto oggi purtroppo lo dimostra. Dovete rispettare, senza se e senza ma, i decreti e le ordinanze. Non abbiamo altre armi contro il Coronavirus. Noi continueremo a lavorare h24 - ha concluso il sindaco - per garantirvi il massimo della protezione dall’infezione, ma se infrangete le regole sarà tutto inutile". 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 52enne licatese morto per Covid-19, il sindaco: "Basta boccate d'aria, restate a casa"

AgrigentoNotizie è in caricamento