rotate-mobile
Cronaca Licata

“Andiamo in campagna a fare l’orto", in macchina c'era però tutta la famiglia: sanzionati

A cercare di spiegare e giustificarsi sono stati almeno quattro automobilisti, pizzicati nei pressi della statale 115

“Stiamo andando in campagna a fare l’orto”, “ci stiamo spostando per fare arare e fare giardinaggio .. è consentito no?”. Sono state queste, grosso modo, le frasi che i poliziotti si sono sentiti dire al momento del controllo nei pressi della statale 115, a Licata. A cercare di spiegare e giustificarsi sono stati almeno quattro automobilisti. Ed effettivamente loro – ma solo loro – potevano, stando all’ordinanza firmata dal presidente della Regione, spostarsi. Peccato però che, in macchina, c’erano anche le famiglie.

Sono stati tutti sanzionati e, di fatto, a nulla sono valsi i timidi o spudorati tentativi di spiegazione. La polizia e tutte le altre forze dell’ordine, domenica, poche ore dopo che era stata firmata l’ordinanza di Musumeci, hanno fatto – oltre ai controlli capillari e meticolosi – opera di sensibilizzazione e, quel giorno, hanno spiegato e fatto chiarezza agli automobilisti che magari non erano perfettamente in regola. La classica tolleranza, insomma, che è tipica del momento di transizione.

Ma negli ultimi giorni, tanto nei centri urbani dei Comuni Agrigentini, quanto lungo le principali strade statali, la Stradale ma anche gli agenti dei commissariati sono tornati a sanzionare. Perché – e questo deve essere chiaro – non è finita. Non ancora. E non lo sarà neanche quando – a partire dal 4 maggio – dovrebbe scattare la cosiddetta “fase 2”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Andiamo in campagna a fare l’orto", in macchina c'era però tutta la famiglia: sanzionati

AgrigentoNotizie è in caricamento