Covid al Poliambulatorio di Lampedusa, Cascio: "Contagiati tutti gli operatori dello stesso turno"

Il dirigente del presidio sanitario: "Interrompendo quel turno e sanificando la struttura che è stata chiusa per circa 12 ore, non ci sono rischi. Abbiamo anche tamponato i contatti diretti e indiretti di tutti i contagiati, un paio di centinaia di persone"

Il Poliambulatorio di Lampedusa

Due medici di Guardia medica, due autisti di ambulanze (entrambi lampedusani), un tecnico di Camera iperbarica e un tecnico di Radiologia. Queste le persone - sei in totale - contagiate dal Covid-19 al Poliambulatorio. A fare chiarezza è Francesco Cascio, medico igienista dell’Asp di Palermo, dirigente del presidio sanitario della più grande delle isole Pelagie.

"Il focolaio riguarda tutti gli operatori dello stesso, identico, turno - ha spiegato Cascio - . Interrompendo quel turno e sanificando la struttura sanitaria che è stata chiusa per circa 12 ore, non ci sono rischi di contagi. Abbiamo anche tamponato i contatti diretti e indiretti di tutti i contagiati, un paio di centinaia di persone. La struttura, già pienamente sanificata, è aperta e funzionante". 

Come il virus sia arrivato al Poliambulatorio, contagiando appunto tutti gli operatori dello stesso turno, non è chiaro. O almeno non viene reso noto. Sull'isola, a metà settembre scorso, si era registrato anche il contagio dell'operaio dell'aeroporto di Lampedusa che si era fratturato un dito durante l'orario di servizio. Il contagio, in questo caso, venne diagnosticato subito dopo l'accesso al pronto soccorso dell'ospedale di Agrigento dove il giovane si era recato per la riduzione della frattura. L'operaio venne subito trasferito, per stare in isolamento obbligatorio, in una struttura di Palermo. 

Operaio dell'aeroporto positivo al Coronavirus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento