Cronaca

Coronavirus, in Sicilia 589 nuovi casi (+ 1 in provincia): cala il tasso dei positivi

Secondo quanto riportato dal ministero della Salute nel bollettino, nelle ultime 24 ore nell'Isola sono stati eseguiti 19.530 tamponi. Ci sono anche sei vittime e 498 guariti

Nel giorno in cui la Sicilia prova a dare un nuovo sprint alla lotta al Covid con il via ai vaccini per le persone dai 16 ai 59 anni con patologie lievi e la ripresa delle somministrazioni al personale scolastico, nell'Isola si registrano 589 nuovi casi. In risalita rispetto a ieri quando si era rimasti sono quota cinquecento (494). I numeri sono contenuti nel consueto bollettino del ministero della Salute.

Nelle ultime 24 ore in Sicilia sono stati eseguiti 19.530 tamponi, con il tasso di positività che cala dal 3,4% di ieri al 3% di oggi. C'è da sottolineare nel weekend c'è un fisiologico rallentamento delle attività (meno tamponi con aumento della percentuale di positività e meno dimissioni dagli ospedali) che si riflette nei bollettini.

Nel report di oggi si attesta che ci sono state altre sei vittime, con il totale da inizio pandemia che arriva a 5.566. Ci sono anche  
498 guariti, arrivando così a 188.620 complessivi. Negli ospedali della Sicilia i ricoverati con sintomi sono 988 (ieri 974). Nei reparti di terapia intensiva ci sono 131 (ieri 136) pazienti con tre nuovi ingressi. Per un totale di 1.119 letti occupati nei nosocomi, 9 in più di ieri. In isolamento domiciliare ci sono 21.111 persone (ieri 21.035). Così il numero degli attuali positivi è di 22.230 persone.

Sul fronte della distribuzione dei nuovi casi nel territorio, Palermo ne conta 252, Catania 112. Le altre province sono abbondamente sotto quota cento: Messina 46; Siracusa:62; Trapani 20; Ragusa 64; Caltanissetta 28; Enna 4 e Agrigento uno.

Coprifuoco a mezzanotte?

Entro due settimane tutte le regioni in zona gialla e il coprifuoco posticipato alle 23 o alle 24. A metà giugno la zona bianca almeno in alcune regioni d'Italia. Secondo il sottosegretario alla Salute del Movimento 5 Stelle Pierpaolo Sileri questo è il programma del governo Draghi per l'uscita dall'emergenza coronavirus mentre da oggi lunedì 10 maggio 53 milioni di italiani sono in zona gialla e solo Valle d'Aosta, Sicilia e Sardegna sono in arancione. Proprio la Sicilia spera di tornare in giallo tra una settimana. E nell'Isola i numeri fanno ben sperare anche considerando i dati di ieri che vedono un calo nei contagi e nei ricoveri. (Leggi l'articolo)

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino del ministero della Salute di oggi fa registrare 5.080 contagi su 130 mila tamponi (antigenici e molecolari) analizzati nelle ultime 24 ore. Ieri i nuovi casi erano stati 8.292 contagi, ma con un numero di test decisamente maggiore (226.006). La notizia negativa è che tornano a crescere, sebbene di poco, i ricoverati con sintomi (+7), mentre scendono le terapie intensive (-34). 

  • Nuovi casi: 5.080 (ieri 8.292)
  • Totale casi: 4.116.287
  • Tamponi (antigenici e molecolari): 130.000
  • Attualmente positivi: 373.670 -10.184
  • Ricoverati con sintomi: +7, totali 15.427
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: -34 totali 2158 
  • Ingressi in terapia intensiva: 80
  • Deceduti dopo Covid test positivo: 198 (ieri 131).
  • Totale deceduti: 123.031
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.619.586 + 15.063

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Sicilia 589 nuovi casi (+ 1 in provincia): cala il tasso dei positivi

AgrigentoNotizie è in caricamento