Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il miracolo di Pasqua: empedoclino torna a respirare e lascia la Terapia intensiva Covid

Il 56enne istruttore di guida proseguirà la degenza a Malattie infettive dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta: commozione ed applausi al reparto

 

La "guerra" è stata vinta. Almeno in questo caso, il fare fronte comune ha permesso d'assestare un colpo decisivo contro il Coronavirus. E quando il paziente, un cinquataseienne di Porto Empedocle, ha lasciato - questo pomeriggio - la Terapia intensiva Codiv è stato il momento della "festa" con sorrisi ed applausi, ma anche della grande commozione. E non soltanto per il ricoverato, ma anche per medici e infermieri che lo hanno accompagnato fuori dal reparto.

Coronavirus, contagi per residenti: Agrigento è penultima in Italia   

L'istruttore di guida empedoclino continuerà la sua degenza a Malattie infettive, sempre del "Sant'Elia" di Caltanissetta. Ma il peggio, adesso, sembra veramente essere passato. E per tutti, credenti o meno, quello di oggi è stato - al "Sant'Elia" di Caltanissetta - il miracolo di Pasqua. A Terapia intensiva Covid, il paziente: T. C. è stato ricoverato per una settimana. Sono stati somministrati i farmaci previsti dal protocollo che, in questo caso, hanno sortito ben presto un buon effetto tant'è che il cinquantaseienne è tornato a respirare autonomamente. 

(video concesso da Seguonews.it)

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento