Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Caso di positività al Covid in tribunale, solo udienze indifferibili fino a cessato allarme

Il presidente del tribunale ratifica la proposta del coordinatore dell'ufficio Gip, si tornerà alla normalità solo "con favorevoli sopravvenienze". Il cancelliere era vaccinato con due dosi

Esclusiva trattazione dei procedimenti urgenti "con il più ampio ricorso agli strumenti telematici", dei procedimenti con imputati sottoposti a misura e di quelli per cui sussistono "obiettive ragioni di non differibilità" e rinvio, ad altra data, fuori udienza, di tutti gli altri.

Questo il provvedimento organizzativo del giudice coordinatore dell'ufficio Gip-Gup, Stefano Zammuto, ratificato dal presidente del tribunale Pietro Maria Falcone, in seguito al caso di positività al Covid-19 di un cancelliere, peraltro vaccinato con entrambe le dosi.

I vertici degli uffici giudiziari, "nell'ottica del contenimento del rischio da contagio", hanno anche stabilito che, nei prossimi giorni, la presenza del personale amministrativo dell'ufficio "sarà circoscritta a quella strettamente necessaria" e sarà limitato il più possibile l'accesso degli utenti.

Il provvedimento, comunicato alla Procura e al Consiglio dell'Ordine degli avvocati, fa riferimento alla settimana in corso e sarà in vigore "fino a favorevoli sopravvenienze".

Nel frattempo si procederà alla sanificazione di aula e uffici e allo screening dei contatti.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso di positività al Covid in tribunale, solo udienze indifferibili fino a cessato allarme

AgrigentoNotizie è in caricamento