Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid-19 e didattica a distanza ... ma servono i giga, il preside Russo: "Sim telefoniche alle famiglie”

Il dirigente dell’istituto Anna Frank ai microfoni di AgrigentoNotizie: "Già forniti, in comodato d’uso, computer o tablet a chi ne era sprovvisto"

 

Dall’evoluzione dell’emergenza Coronavirus dipenderà anche la ripresa del prossimo anno scolastico. In un clima di assoluta incertezza, in fase di programmazione, per gli istituti scolastici, il sistema  della didattica a distanza è l’unica alternativa che consente lo svolgimento delle attività. AgrigentoNotizie ha incontrato Alfio Russo, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Anna Frank” di Agrigento. Nella scuola di via Cimarra, le lezioni e le attività da remoto, mettono in rete un’ampia platea di alunni, docenti e personale, circa 1300 persone.

Coronavirus, parte ufficialmente la "fase 2" in Sicilia: via libera a jogging sotto casa
Coronavirus, parte ufficialmente la "fase 2" in Sicilia: via libera a jogging sotto casa

Non in tutte le case però c’è la possibilità di essere connessi e non tutti, per esempio, possono permettersi un dispositivo informatico. “Per chi era sprovvisto di dispositivi informatici, abbiamo fornito, in comodato d’uso, un computer o un tablet per potere seguire le attività  della didattica a distanza" – dice ai microfoni di AgrigentoNotizie il dirigente scolastico  Russo - . Per quanto riguarda invece l'eventuale indisponibilità di connessione internet, il preside della “Anna Frannk” pone il problema dell’esaurimento del traffico dati per i genitori che utilizzano lo smartphone: “Stiamo cercando di capire con i fornitori dei servizi di telefonia mobile se sia possibile acquistare delle Sim da fornire in comodato d’uso”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento