Covid e vaccini, superata la soglia dell'80 per cento delle seconde dosi ad Agrigento e Sciacca

Il punto settimanale del commissario straordinario dell'Asp Mario Zappia: "Per fortuna il numero di positivi e posti occupati in ospedale ha raggiunto livelli non più d'allarme. In questo modo potremo dare la possibilità alle persone di ricoverarsi in nosocomio senza essere trasferiti in clinica

Dati confortanti sia sul fronte contagi che sui vaccini.

Il punto settimanale sull’andamento dell’epidemia da Covid-19 in provincia di Agrigento, a cura del commissario straordinario dell’Asp di Agrigento, Mario Zappia, parla di un importante obiettivo raggiunto: non ci troviamo più una situazione difficile.

Agrigento città ha raggiunto l’81,85 per cento di persone immunizzate con seconda dose. Sciacca ha addirittura raggiunto l87,19 per cento, sempre per quanto riguarda le seconde dosi.

“Per fortuna - dice Zappia - il numero di positivi e posti occupati ha raggiunto livelli non più d'allarme. Attualmente ci sono una decina di persone a Ribera e 6 ad Agrigento che stanno dimettendo. 

In questo modo potremo restituire la medicina “No Covid” in città e quindi dare la possibilità alle persone di ricoverarsi in ospedale piuttosto che essere trasferiti nelle cliniche che hanno finora accolto i nostri ammalati.

Sul fronte vaccinazioni stiamo cominciando le terze dosi ai soggetti fragili. La scaletta ripercorrerà la stessa cadenza delle prime due dosi.

Rispetto a prima, adesso, contiamo su un rodaggio importante. La provincia di Agrigento si è difesa bene e il merito va al personale sanitario e amministrativo per l’ottimo servizio che è stato svolto..

Video popolari

Covid e vaccini, superata la soglia dell'80 per cento delle seconde dosi ad Agrigento e Sciacca

AgrigentoNotizie è in caricamento