Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Valle dei Templi deserta e silenziosa, il direttore Sciarrata: ”Dopo il Covid ripartiamo dalla Sicilia”

La chiusura dei poli culturali sta creando danni economici: a rischio la manutenzione nei 40 siti gestiti dal Parco archeologico

 

Se non ci fosse stato il Coronavirus, la Valle dei Templi di Agrigento avrebbe potuto centrare l’obiettivo del milione di visitatori.  AgrigentoNotzie, grazie alla disponibilità del Parco archeologico, ha avuto accesso nel sito, patrimonio Unesco, chiuso al pubblico dallo scorso 11 marzo. Uno scenario surreale, solo il soffio del vento rompe il silenzio che avvolge la collina degli dei.  Nonostante il clima di oggettiva difficoltà per il settore turistico, il direttore del Parco, Roberto Sciarratta - ai microfoni di AgrigentoNotizie - si dice fiducioso per il futuro e rinvia all’anno prossimo l’obiettivo del milione di visitatori.

 “A partire dal 2021 – dice il direttore -  se la pandemia sarà debellata in tutto il mondo, penso che si possa ripartire e far rinascere, in maniera diversa, più consapevole e migliore, il turismo della Sicilia e di Agrigento”.

Parco Archeologico e Covid-19, Sciarratta: "Ci faremo trovare pronti alla riapertura"
Parco Archeologico e Covid-19, Sciarratta: "Ci faremo trovare pronti alla riapertura"

La chiusura, non solo della Valle dei Templi ma anche degli altri siti culturali gestiti dal Parco, crea nelle casse dell’ente regionale un notevole deficit. Da una stima, secondo quanto riferito dallo stesso Sciarratta, ad oggi, le entrate disponibili equivalgono solo al 5% degli incassi previsti. Carenza di fondi che, con molta probabilità, graveranno soprattutto sulla manutenzione dei quaranta siti dislocati su tutto il territorio provinciale. L’architetto Roberto Sciarrata, dai microfoni di AgrigentoNotizie, lancia un appello ai siciliani: ”Quado sarà sicuro andate in giro, ripartiamo dalla Sicilia”.

Il Covid 19 frena il turismo, Spoto: "Ripartiamo dai borghi e dalla loro gente"

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento