rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Canicattì

Party clandestino con grigliata all'aperto: raffica di multe e assembramento disperso

Carabinieri, polizia e guardia di finanza hanno trovato, durante il blitz in quella che è ancora una "zona rossa", tantissima gente gomito a gomito e senza che indossasse la mascherina di protezione anti-Covid

Festa clandestina, con tanto di grigliata all’aperto e gente gomito a gomito che non indossava la mascherina di protezione anti-Covid, a Canicattì che è ancora “zona rossa”. A scoprire l’assembramento, a base di cibo e bevande, sono state le pattuglie dei i carabinieri, quelle delle guardia di finanza e del commissariato di polizia. Il controllo – che non ha subito mai nessuno stop da quando è scoppiata l’emergenza sanitaria – è stato messo a segno, e in maniera mirata, durante le ore pomeridiane di venerdì.

Nessuno dei partecipanti al “festino”, naturalmente, si aspettava l’arrivo delle pattuglie e tutti – allegramente, infischiandosene di fatto del Covid e della pandemia, - erano intenti a mangiare, bere, scherzare e ridere. Come se, appunto, il virus non esistesse. Tutti i partecipanti alla grigliata sono stati identificati e sanzionati – la multa è stata di 400 euro a testa – e l’assembramento è stato disperso.

Le forze dell’ordine hanno accertato anche, oltre all’assenza delle distanze di sicurezza, la violazione del divieto di spostamento visto che Canicattì è zona rossa. Carabinieri, guardia di finanza e polizia – sulla base delle indicazioni della Prefettura di Agrigento – continuano, anche in vista del piano di riaperture, a garantire l’osservanza di tutte le prescrizioni anti-contagio. Perché il Covid non è affatto, non ancora, un capitolo chiuso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Party clandestino con grigliata all'aperto: raffica di multe e assembramento disperso

AgrigentoNotizie è in caricamento