Coronavirus, in Sicilia 1.423 nuovi casi (62 in provincia) e 34 morti

Sono 9.525 i tamponi processati (14,9% di positivi riscontrati), dall'inizio della pandemia le vittime hanno superato quota seicento. Si registrano anche 402 guariti

Il primo giorno di zona arancione in Sicilia inizia con ancora un record di contagi giornalieri: sono infatti 1.423 i nuovi casi riscontrati sull'Isola in 9.525 tamponi processati (14,9% di positivi riscontrati). Sono gli effetti dell'aumento dei test sulla popolazione, i cui risultati (si spera) dovrebbero vedersi tra circa un mese. Perchè in teoria più positivi si trovano, più questi dovrebbero "isolarsi" e quindi non contagiare. Sarà così? Si vedrà. Intanto però purtroppo il bollettino di oggi segna un doloroso +34 morti: così in Sicilia le vittime del Covid superano quota seicento arrivando a 628.

Coronavirus, i contagi non si fermano e neanche il "valzer" di numeri: 3 scuole chiuse a Canicattì

Rispetto a ieri la situazione negli ospedali è pressochè costante: le persone ricoverate sono 1.157 (+10), mentre i pazienti in terapia intensiva diventano 159 (+2). C'è un altro record da evidenziare, stavolta più incoraggiante: oggi sono 402 i guariti. Dunque gli attuali positivi sono 19.513, di questi 18.197 sono in isolamento domiciliare. Questi i nuovi casi per provincia: Palermo 321, Catania 292, Ragusa 292, Messina 157, Trapani 121, Siracusa 91, Agrigento 62, Caltanissetta 47, Enna 40.

Nel weekend tamponi rapidi, drive in allestiti in oltre 30 città dell'Isola

Tamponi rapidi nei drive in delle maggiori città siciliane. L'iniziativa, promossa dalla Regione Siciliana con le Asp ed in collaborazione con Anci Sicilia e le amministrazioni locali, è ancora rivolta – in questa fase – al mondo della scuola. Così, domani, sabato 7 novembre, e domenica 8 in oltre 20 centri (con popolazione superiore ai 30 mila abitanti) verranno allestiti circa 30 drive in con percorsi dedicati in cui si procederà al prelievo del campione mediante test rapido che, in caso di positività, verrà immediatamente ripetuto attraverso il tampone molecolare per la necessaria conferma così come previsto dai protocolli sanitari vigenti.  In linea con quanto organizzato a Palermo (dove la campagna va avanti) - grazie alla preziosa collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale e con i presidi dei maggiori istituti scolastici - nel weekend personale docente e non docente, studenti e le loro famiglie potranno avere accesso ai drive in allestiti nei siti individuati dalle amministrazioni locali con le Asp. L'adesione alla campagna è su base volontaria.

I drive in saranno operativi già da domani nelle seguenti città: Caltanissetta, Gela, Ragusa, Comiso, Modica, Vittoria, Palermo, Monreale, Enna, Catania, Adrano, Paternò, Caltagirone, Acireale, Messina, Barcellona, Trapani, Alcamo, Mazara del Vallo, Marsala, Castelvetrano, Avola, Agrigento. (Leggi articolo)

Bollettino 6 novembre-2

La situazione nel resto d'Italia

Nelle ultime 24 ore si registrano 37.809 nuovi casi su 134.566 test. Quanto alla pressione sugli ospedali sono 749 nuovi posti letto occupati in degenza (24.005 in totale) e 124 in terapia intensiva (2.515 in totale). Purtroppo oggi si registrano 446 decessi. Quanto alle regioni dei nuovi casi ben 9.934 si registrano in Lombardia, 4.878 in Piemonte e 4.508 in Campania. L'ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri giovedì 5 novembre registrava 1.140 i nuovi posti occupati negli ospedali e 99 in terapia intensiva, 445 morti e 34.505 contagiati a fronte di 134.550 casi testati. 

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 6 novembre

Nuovi casi: 37.809 (ieri 34.505​)
Casi testati: 134.566 (ieri 134.550​​)
Tamponi (diagnostici e di controllo): 234.245 (ieri 219.884​)
Attualmente positivi: 499.118 (ieri 472.348​)
Ricoverati: 24.005 + 749 (ieri 23.256, + 1140​)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.515, + 124 (ieri 2.391, + 99​)
Totale casi positivi: 862.681 (ieri 824.879)
Deceduti: 40.638, + 446 (ieri 40.192, con un aumento di 428 morti in 24 ore)
Totale Dimessi/Guariti: 322.925 (ieri 312.339 )

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento