Coronavirus, boom di positivi in Sicilia: 984 in 24 ore (53 in provincia) e 12 vittime

Degli attuali 13.564 contagiati i ricoverati con sintomi - sull'isola - sono 839, i pazienti in terapia intensiva 115, mentre si trovano in isolamento domiciliare 11.791 persone

Boom di positivi in Sicilia: in 24 ore sono ben 984 i nuovi casi. Ed è, di fatto, record. Ma ci sono stati anche 153 guariti (6.758  dall'inizio dell'emergenza) e, purtroppo, 12 vittime (484 complessive). I dati sono contenuti nel quotidiano bollettino del ministero della Salute da cui emerge anche il numero dei tamponi processati nell'isola: 7.226.

Degli attuali 13.564 positivi i ricoverati con sintomi sono 895, i pazienti in terapia intensiva 117, mentre si trovano in isolamento domiciliare 11.791 persone. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 276 a  Palermo, 269 a Catania, 71 a Messina, 63 a Trapani, 90 a Ragusa, 48 a Siracusa, 53 ad Agrigento, 88 a Enna e 26 a Caltanissetta. 

Coronavirus, il bollettino dell'Asp: calano i contagi, ma ci sono Comuni dove si registra un'impennata

Nel giorno in cui in Italia si registra il nuovo record di contagi (31.084), in Sicilia si sfiorano, appunto, i mille nuovi casi giornalieri: i 984 positivi su 7.293 rappresentano 13,4%. E aumentano anche i ricoverati con sintomi di 56 unità, arrivando a 895. Le terapia intensive aumentano, invece, "solo" di due unità passando da 115 a 117. 

Coronavirus, in Sicilia i contagi restano stabili (+1 in provincia): 789 i nuovi casi, crescono i ricoveri (+52)

La situazione nel resto d'Italia

Oltre 31 mila contagi in 24 ore. Nuovo un record per il quarto giorno consecutivo (sempre più casi dal 27 ottobre, dati mai registrati durante la prima ondata, grazie a molti più tamponi). La curva epidemiologica si impenna ancora, l’indice Rt del Paese è salito a 1,7- come fotografa il monitoraggio che analizza la situazione prima dell’introduzione del Dpcm - e il quadro generale è in rapido peggioramento: l’Italia va verso lo scenario 4, il più grave con una trasmissione incontrollata del virus e undici Regioni a rischio elevato (cinque già nello scenario 4). L’infezione si è largamente diffusa su tutto il territorio nazionale: non c’è una Regione a zero nuovi positivi dal 3 ottobre.

Come sarà il nuovo lockdown

Bollettino 30 ottobre-2

Coronavirus, il bollettino di venerdì 30 ottobre

Attualmente positivi: 325.786
Deceduti: 38.321 (+199)
Dimessi/Guariti: 283.567 (+4.285)
Ricoverati: 18.740 (+1.125)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.746 (+95)
Tamponi: 15.568.575 (+215.085)
Totale casi: 647.674 (+31.084, +5,04%). 

Rischio alto per 11 regioni

Sono 11 le regioni classificate a rischio elevato di una trasmissione non controllata di SARSCoV-2 e 4 regioni (Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte) più la provincia di Bolzano sono nello scenario 4. Delle 11 regioni, 5 sono considerate a rischio alto a titolo precauzionale ma il dato non è attendibile perché la sorveglianza è insufficiente al momento della valutazione. Altre 8 Regioni e Province autonome sono classificate a rischio moderato con una probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese. Quelle a rischio alto sono l'Abruzzo, la Basilicata, la Calabria, la Liguria, la Lombardia, il Piemonte, la Puglia, la Sicilia, la Toscana, la Valle d'Aosta e il Veneto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento