menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Coronavirus: in Sicilia si torna sotto i mille casi in un giorno, 14 in provincia

Poco più di 7 mila tamponi processati e 22 i morti nelle ultime ventiquattro ore. In leggero calo il numero dei ricoveri (1.071) e quello delle terapie intensive (174 in tutto): ne escono 8 ma ne entrano 7 nuovi. Tasso di positività al 12,13%

Nelle ultime 24 si registrano 878 nuovi casi e altrettante persone guarite e dimesse. Sono solo alcuni dei numeri del bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute con gli aggiornamenti sull’Isola in cui sono stati effettuati 7.237 tamponi. In calo i ricoveri negli ospedali (-20) per un totale di 1.071 pazienti, mentre resta pressoché invariato il numero di quelli ricoverati nelle terapia intensiva (da 182 a 174): ne escono 8 ma ne entrano 7 nuovi. Sale di 3 punti percentuali il tasso di positività, da 9 a 12,13%.

Questa la distribuzione fra le province siciliane: 180 a Palermo, 278 a Catania, 190 a Messina, 61 a Ragusa, 55 a Siracusa, 50 a Trapani, 34 a Enna, 16 a Caltanissetta e 14 ad Agrigento.

Sale a 32.843 (+251 rispetto al giorno precedente) il numero dei soggetti in isolamento domiciliare. Cala invece il numero dei morti: 22 persone sono decedute nell’ultima  giornata, portando il bilancio delle vittime in Sicilia a 2.131 vittime dall’inizio della pandemia ad oggi. Il totale dei casi testati sale a 759.554, mentre sale 1.133.274 il numero dei tamponi effettuati. Tra Palermo e provincia si registrano attualmente 33.843 positivi. Numeri stabili che sembrano confermare la lenta discesa della curva dei contagi a pochi giorni dalle festività natalizie.

Il bollettino completo in formato pdf

Bollettino casi Coronavirus Sicilia 19 dicembre 2020-2

Il Decreto Natale

Il premier Giuseppe Conte ha presentato l'ultimo decreto sfornato per le festività natalizie. Il provvedimento prevede l'alternanza tra zona rossa (prevista per i festivi e i prefestivi dal 24 dicembre al 6 gennaio) e zona arancione. Aperture, ma con le dovute cautele, per pranzi natalizie. In tal senso sono stati forniti alcuni chiarimenti. "Durante i festivi e prefestivi sarà possibile spostarsi all’interno della regione per raggiungere parenti ed amici, sarà permesso accogliere a casa due ospiti non conviventi per giorno, che potranno essere accompagnati da minori di 14 anni. Rimane necessario il rispetto del coprifuoco tra le 22 e le 5".

A Natale puoi… a tavola con pochi intimi e autocertificazioni per gli spostamenti
Noi non entriamo nelle case degli italiani, è un decreto legge - ha detto ieri sera il presidente del Consiglio dei ministri - concepito come limite alla circolazione. Si esce con l'autocertificazione". Queste le precisazioni fatte dal premier durante la conferenza stampa in cui ha illustrato il provvedimento del 18 dicembre numero 172, che istituisce la zona rossa e quella arancione dal 24 dicembre al 6 gennaio. Ma quando servirà l'autocertificazione durante il lockdown di Natale 2020?

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 19 dicembre 2020

  • Nuovi casi: 16.308 (ieri 17.992);
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 176.185
  • Attualmente positivi: 620.166,
  • Ricoverati: 25.364;
  • Ricoverati in terapia intensiva: 2.784;
  • Totale casi positivi: 1.938.083;
  • Deceduti: 68.447;
  • Totale dimessi/guariti: 1.249.470.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento