Coronavirus, 1.422 i nuovi positivi in Sicilia (24 in provincia) ma si riduce il numero di tamponi: 36 i morti

E' quanto emerge dal consueto bollettino diramato dal ministero della Salute. Nel Palermitano 452 contagiati. Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva: 217 (+2) su un totale di 1.476 ricoverati

FOTO ARCHIVIO

Nelle ultime 24 ore sono stati censiti 1.422 nuovi positivi al Coronavirus in Sicilia, 307 in meno di ieri, ma con un numero di tamponi inferiore: 7.416 contro 9.274. In aumento il numero di morti: +36 (ieri erano stati 23), per un totale di 896 dall'inizio della pandemia.

E' quanto emerge dal consueto bollettino diramato dal ministero della Salute, che dà conto del monitoraggio eseguito regione per regione.

Il numero degli attuali positivi è pari a 28.807 unità. Stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva, 217 contro i 215 di ieri (+2), su un totale di 1.476 pazienti ricoverati. Sono 27.114 invece le persone in isolamento domiciliare. Nella casella dei “dimessi guariti” il dato complessivo si attesta a 11.829, segnando un +385 rispetto al giorno precedente. 

bollettino 15 novembre 2020-2-2

Questo  il report dei contagi nelle province: 24 Agrigento, 60 Caltanissetta, 482 Catania, 15 Enna, 211 Messina, 452 Palermo, 103 Ragusa, 57 Siracusa, 18 Trapani.

Musumeci e Orlando: "Essenziale collaborazione tra istituzioni"

"In tempo di pandemia, la collaborazione tra le istituzioni e il costante monitoraggio del territorio diventano essenziali anche per evitare ingiustificate paure e intervenire con efficacia e tempestività nelle criticità". Lo hanno ribadito stamane il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, presidente di Anci Sicilia, nel corso di un confronto fra i due per fare il punto sulla situazione sanitaria, essenzialmente nella realtà metropolitana di Palermo. Particolare attenzione è stata rivolta al sistema dei pronto soccorso, al ruolo della medicina territoriale e dei laboratori privati, ai malati no-covid e alle possibili riconversioni ospedaliere.

Musumeci e Orlando hanno sottolineato anche la positiva esperienza dello screening, da proseguire nelle scuole, e alla modalità "drive-in", avviata nel capoluogo regionale e allargata gradualmente al resto dei centri isolani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento