menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Sicilia 650 nuovi casi in 24 ore (+59 in provincia): risale la pressione sugli ospedali

Secondo i dati contenuti nel bollettino del ministero della Salute, il tasso di positività diminuisce passando dal 2,6% al 2,4% ma aumenta il numero dei ricoverati: 783 in totale tra reparti ordinari e terapie intensive. Ci sono altre 13 vittime, ma anche 563 guariti

Sono 650 i nuovi casi di Coronavirus accertati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Il dato, messo nero su bianco nell'ultimo bollettino del ministero della Salute, è in lieve diminuzione rispetto a ieri quando i casi erano stati 679. I tamponi processati sono stati 26.506 e diminuisce il tasso di positività che passa dal 2,6% di ieri al 2,4% di oggi. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono però 684, in aumento rispetto a ieri (671). Hanno bisogno dei macchinari presenti nelle aree di Terapia intensiva 99 pazienti (-2 rispetto a ieri) con cinque nuovi ingressi. Il totale dei ricoverati con il Covid sale quindi da 772 a 783.

In isolamento domiciliare ci sono 13.087 persone e il totale degli attualmente positivi è di 13.870. Tredici i nuovi decessi, che portano il totale dall'inizio della pandemia a 4.331. Ma ci sono anche 563 dimessi/guariti (141.993 da inizio emergenza).

La divisione dei casi per provincia consegna a Palermo il non lusinghiero primato dei nuovi positivi: 287. A Catania sono 96; a Messina 31; a Siracusa 91; a Trapani 6; a Ragusa 37; anche a Caltanissetta 37; ad Agrigento 59; a Enna 6.

I vaccini

Dalla prossima settimana si inizierà la somministrazione del farmaco ai soggetti "estremamente vulnerabili". Si tratta di una platea che complessivamente interessa circa 500 mila cittadini. L'adeguamento al piano nazionale cambia quindi "in corsa" le regole. Almeno parzialmente. Da un lato prosegue la vaccinazione dei siciliani over 80, della fascia 70-79 anni, del personale scolastico e universitario docente e non docente, delle forze armate di polizia e del soccorso pubblico, dei servizi penitenziari italiani, delle comunità residenziali. Dall'altro, la Sicilia dovrà poi proseguire secondo il criterio dell'età anagrafica e non più della categoria di appartenenza. Stop quindi ai vaccini per avvocati e magistrati che erano stati inclusi nei "servizi essenziali".

La situazione in Italia

Guardando la situazione nella Penisola, il ministero della Salute certifica 26.062 nuovi casi e 317 morti. Salgono ricoveri e terapie intensive. Oggi nuova impennata di contagi in Veneto ( si torna ai livelli di metà gennaio). Nelle Marche si torna oltre i mille nuovi casi al giorno. Quasi duemila nel Lazio, quasi tremila in Campania ed Emilia-Romagna. La curva è ancora in crescita in molte regioni e il picco della terza ondata non è stato ancora raggiunto. I casi tra lunedì e sabato questa settimana sono 134.619, la scorsa settimana erano stati 121.623.

  • Totale casi: +26.062 
  • Casi attuali: 520.061 (+10.744)
  • Decessi: +317
  • Guariti: +14.970
  • Ricoveri: 24.153 (+497)
  • Iso 492926(+10179)
  • T.I.: 2.982 (+68) -  T.I.: in/out: 270/202
  • Attualmente Positivi +10.744(520.061 +2,11%)
  • Tamp Molecolari +203.131(37.107.202 +0,55%) - Incidenza 12,83%(-0.50)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento