Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, in Sicilia i contagi rallentano (+36 in provincia): in arrivo 5.500 dosi del vaccino Moderna

Sono 996 i casi individuati nelle ultime 24 ore su ben 29.270 tamponi (10.849 molecolari e 18.421 rapidi): il tasso di positività scende al 3,4%. Calano anche i posti occupati dai pazienti Covid in ospedale. Nelle ultime 24 ore altre 38 vittime

Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Palermo e in Sicilia: il bollettino del 26 gennaio 202Ultimi due giorni di zona rossa? Probabile. Anche oggi per il quarto giorno consecutivo in Sicilia i nuovi contagi restano sotto quota mille: sono infatti 996 i casi individuati nelle ultime 24 ore su ben 29.270 tamponi (10.849 molecolari e 18.421 rapidi): il tasso di positività scende al 3,4% (ieri era 4,1), 9,1% se si prendono in esame solo i molecolari. 

E come ieri anche oggi ci sono più guariti che nuovi contagi, l'effetto è che per il secondo giorno di seguito gli attuali positivi sull'Isola sono in calo (-449), per un totale di 47.030. Costante purtroppo il numero delle vittime: 38. Il dato più confortante riguarda invece gli ospedali, dove ci sono 14 posti in meno occupati nei reparti ordinari. Mentre le terapie intensive fanno registrare un +3 (totale 232) con 11 nuovi ingressi. 

Il report sui nuovi contagi per provincia: Palermo 270, Catania 230, Messina 192, Trapani 87, Siracusa 97, Ragusa 15, Caltanissetta 52, Agrigento 36, Enna 17.

Domani in Sicilia arrivano mille dosi del vaccino Moderna

Arriveranno in Sicilia domani altre 5.500 dosi del vaccino Moderna (mille a Palermo) che saranno utilizzate nelle Rsa e sulla popolazione secondo i target di priorità già stabiliti. Ad annunciarlo ad Insanitas è Mario Minore, coordinatore della speciale task force regionale che si occupa di applicare il piano vaccinale: "Già la scorsa settimana era arrivato un piccolo quantitativo di Moderna, cioè 6.400 dosi. Sull’AstraZeneca invece non abbiamo alcuna certezza. La tabella di marcia ha subito un rallentamento, come tutti sappiamo, a causa della scelta unilaterale di Pfizer di ridurre le consegne". Intanto però oggi sono arrivate 8.190 dosi del vaccino Pfizer.

Richiami alle prime dosi di vaccino, l'Asp: "Non ci sarà alcuno stop"

La situazione nel resto d'Italia

Il nuovo bollettino coronavirus del ministero della Salute di oggi registra 15.204 nuovi casi diagnosticati dall'analisi di 168.105 tamponi molecolari (7.2% positivi) e 125.665 test rapidi (0.2% positivi). 467 i decessi registrati nelle ultime 24 ore mentre si registra una minore pressione sugli ospedali (194 posti letto in più nei reparti non critici, 20 nelle terapie intensive al netto di 115 nuovi ingressi).

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 27 gennaio

Nuovi casi: 15.204 (ieri 10.593)
Casi testati: 88.275 (ieri 73.626)
Tamponi (diagnostici e di controllo): 293.770 (ieri 257.034)
molecolari: 168.105 di cui 12.264 positivi  pari al 7.2% (ieri 8.4%)
rapidi: 125.665 di cui 2.927 positivi pari al 0.2% (ieri 1%)
Attualmente positivi: 477.969, -4.448 (ieri 482.417)
Ricoverati: 21.161, -194 (ieri 21.355, -69)
Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.352, -20, 115 nuovi (ieri 2.372, -49, 162 nuovi)
Totale casi positivi: 2.501.147 (ieri 2.485.956)
Deceduti: 86.889, +467 (ieri +541)
Totale Dimessi/Guariti: 1.936.289, +19.172 (ieri 1.917.117, +19.256)
Vaccinati: 241.858 (1.543.338 dosi somministrate*, +32.486 rispetto a ieri) 
*si tratta del 72.6% delle 2.080.455 dosi consegnate da Pfizer e delle 46.800 consegnate da Moderna al 27 gennaio. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Sul fronte dei ritardi, a quanto si apprende, dall’8 al 22 febbraio arriveranno 2,4 milioni di dosi di vaccini (1.753.830 Pfizer ) e (651.600 Moderna). Slitta pertanto di un mese il piano per gli over 80, ad oggi sono appena 13.978 i soggetti ultra ottantenni non in regime ospedaliero vaccinati (+755 rispetto a ieri). Dall'Oms è inoltre arrivato il via libera a ritardare la vaccinazione di quanti hanno avuto un'infezione da Sars-Cov-2, documentata da tampone molecolare, negli ultimi 6 mesi. La sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa ha spiegato che l'obiettivo rimane quello di raggiungere l'immunità di gregge entro settembre-ottobre. La casa farmaceutica francese Sanofi produrrà 125 milioni di dosi del vaccino per il Covid-19 sviluppato da Pfizer/BioNTech.


 

Potrebbe interessarti: https://www.palermotoday.it/cronaca/coronavirus-bollettino-contagi-palermo-sicilia-26-gennaio-2020.html

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Sicilia i contagi rallentano (+36 in provincia): in arrivo 5.500 dosi del vaccino Moderna

AgrigentoNotizie è in caricamento