Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus e psicosi, l'Asp: "No conferma della presenza di virus negli alimenti"

Il direttore di Epidemiologia: "Rispettate le norme basilari dell'igiene e chi, ancora non lo ha fatto, proceda alla vaccinazione antinfluenzale per evitare la similitudine di sintomi che ci può confondere"

Girolama Bosco

"Fino a quando non ci saranno casi autoctoni noi siamo più sereni. Stiamo comunque attuando tutte le direttive nazionali e regionali proprio per fare chiarezza sulla definizione di 'caso', di 'caso confermato', di 'caso sospetto', di 'caso probabile', sui comportamenti da attuare qualora ci si trovasse davanti ad una situazione di criticità, i punti di riferimento regionali, per esempio il laboratorio regionale che dovrebbe poi effettuare le analisi". Lo ha detto in merito al Coronavirus - in un format video appositamente realizzato dall'azienda sanitaria provinciale di Agrigento - il direttore del servizio di Epidemiologia dell'Asp: Girolama Bosco.

"Attenzione è entrato un cinese”, l’annuncio choc della cassiera di un supermercato

"I casi che si sono registrati nella penisola sono stati tutti casi d'esportazione, queste persone hanno preso la malattia fuori dall'Italia, in Cina in particolare. Questi casi ci preoccupa dunque fino ad un certo punto - ha spiegato - . Sono stati comunque convocati i direttori dei presidi ospedalieri, sono stati avvisati delle direttive avute dal ministero anche i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta e le guardie mediche. In modo che tutti, trovandosi magari davanti ad una situazione dubbia, sappiano cosa fare". 

Coronavirus, il sindaco Firetto ai cinesi: "Vi siamo vicini, we love China"

In merito alla manifestata riluttanza, da parte degli agrigentinini, a frequentare gli store commerciali o le attività ristorative orientali, il responsabile di Epidemiologia dell'Asp ha rilevato: "Non abbiamo i presupposti per dire se sia una riluttanza fondata. Magari queste persone non vanno in Cina da tre anni. Si parla anche di merci, di cibo. Non c'è nessun dato che ci conferma la presenza del virus in alcuni alimenti".

Psicosi Coronavirus, Firetto "zittisce" tutti e pranza in un ristorante cinese

Il consiglio rivolto anche agli agrigentini è quello che, nelle ultime settimane, si sente ripetere con cadenza sistematica: "Consiglio sempre di rispettare le norme basilari dell'igiene, un buon lavaggio delle mani con acqua e il detergente - ha detto il direttore di Epidemiologia dell'Asp - . Vorrei consigliare, a chi ancora non lo ha fatto, di fare la vaccinazione antinfluenzale per evitare la similitudine di sintomi che ci può confondere. I medici di famiglia hanno ancora il vaccino contro l'influenza, quindi bisogna farne richiesta ed effettuare questa vaccinazione che abbiamo la possibilità di fare".

Psicosi Coronavirus e negozi cinesi a rischio chiusura, l'appello: "Non abbiate paura"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e psicosi, l'Asp: "No conferma della presenza di virus negli alimenti"

AgrigentoNotizie è in caricamento