menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, tamponi negativi e pazienti guariti: quei primi segnali di speranza

Non sono risultati contagiati il figlio del sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina, e il 79enne di Favara che è ricoverato a Terapia intensiva dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta

Tamponi negativi e guarigioni. In quello che è ormai diventato una sorta di quotidiano “bollettino di guerra” ci sono delle informazioni numeriche che non vengono tenute particolarmente in conto. Si guarda al numero dei contagiati, se sono o meno in crescita. Magari si butta l'occhio su quanti tamponi sono stati effettuati, ma molti - non tutti - non si soffermano su dei dati che sono il simbolo della speranza: i tamponi che risultano essere negativi e coloro che sono già riusciti a farcela, ad essere giudicati "clinicamente guariti" o che vengono dimessi dagli ospedali.

Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco 

Ieri, è risultato negativo il tampone rino-faringeo al quale è stato sottoposto il figlio del sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina. L’esame al primo cittadino e al figlio è stato effettuato dopo che il marito di Ida Carmina è risultato contagiato dal Covid-19. Non è, invece, ancora arrivato l’esito del test dello stesso sindaco Carmina. Ad annunciare che il tampone fatto al figlio e che il suo risulta "essere ancora in lavorazione" è stato, con un video messaggio postato sui social, il primo cittadino di Porto Empedocle. 

Negativo anche il tampone del 79enne di Favara che, per una polmonite interstiziale e insufficienza respiratoria grave, è ricoverato al reparto di Terapia intensiva Covid dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. E poi c'è la speranza che diventa concreta: l’ex maestra 92enne di Montallegro – clinicamente guarita – ha lasciato il Covid hospital di Partinico. La donna, che è però ancora positiva al Coronavirus, trascorrerà la quarantena in un albergo.

Oltre all'anziana di Montallegro, c'è stato anche un infettato di Montallegro - per come è stato annunciato dal sindaco Marilena Mauceri - che è guarito e poi c'è stato il medico dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca che è stata dimessa - dopo giorni e giorni di ricovero - dal "Sant'Elia" di Caltanissetta.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento