Cronaca

E' "clinicamente guarito": dimesso da Malattie infettive un agrigentino

Raffadali tira un sospiro di sollievo avendo ricevuto l'esito - negativo - di un tampone al quale è stato sottoposto un ricoverato in una clinica di Palermo dove sono risultati tutti positivi 

L'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta

Non solo i 7 guariti, tutti di Menfi, in neanche 24 ore inseriti nel report dell'Asp di ieri. Ma anche un agrigentino che è stato dimesso da Malattie infettive dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta e che ha lasciato il presidio in quanto "clinicamente guarito" e una boccata d'ossigeno - inspirata a pieni polmoni - a Raffadali. 

Il paziente Covid-19 (ormai ex) s'è lasciato alle spalle l’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta. Non è chiaro, non è stato reso noto dall’Asp di Caltanissetta, se è tornato a casa o se invece, come sembra più probabile, è andato in una struttura lowcare dove, ieri, esattamente come il giorno prima, ne risultavano sistemate già 4.

Anche Raffadali ha avuto un guarito. Un secondo cittadino risulta esserlo invece al 90%: il primo tampone, al quale è stato sottoposto, è risultato essere negativo e adesso si aspetta il secondo tampone per dichiarare la guarigione. Ma si attende anche l'esito del primo test che è stato fatto al paziente raffadalese asintomatico. La boccata d'ossigeno è stata poi presa quando è arrivato l'esito - negativo - per un raffadalese che preoccupava un po' tutti, sindaco Silvio Cuffaro in testa, poiché ricoverato in una clinica di Palermo dove sono risultati tutti positivi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' "clinicamente guarito": dimesso da Malattie infettive un agrigentino

AgrigentoNotizie è in caricamento