Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Aumentano i contagi e i ricoveri, l'Agrigentino tocca quota 62 infettati da Covid-19

Secondo i dati diramati dalla Prefettura, nuovi tamponi positivi a Sciacca e a Licata. Rispetto alle 24 ore precedenti risultano esserci dei pazienti portati Marsala e uno addirittura a Messina 

Sciacca è arrivata - s'è registrato un tampone positivo in più nelle ultime 24 ore - a quota 20 contagiati. Ma ieri è stato anche il giorno in cui il dato di Licata ha continuato a salire arrivando a complessive 8 persone infettate. Sono complessivamente 62 - stando ai dati (aggiornati al 28 marzo) che l'Asp ha fornito alla Prefettura di Agrigento - gli ammalati da Covid-19. I tamponi effettuati, da quando è iniziata l'emergenza sanitaria, sono arrivati a complessivi 842.

Coronavirus, l'Agrigentino sfiora i 60 casi: su 807 tamponi effettuati 58 sono "positivi"

Il positivo - il 19esimo caso - di Sciacca è un trentenne che non è collegabile con l'ospedale "Giovanni Paolo II", né con altri ambienti sanitari. Il ragazzo si trova a casa, in isolamento. L'infetto - il secondo - di Santa Margherita Belice non è in paese, ma è ricoverato da circa due mesi fuori dalla provincia. Secondo quanto ha fatto sapere il sindaco di Santa Margherita, Franco Valenti, la persona "è in discrete condizioni di salute".  

Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, Agrigento resta ferma a 7 casi; 1 caso ad Aragona; 1 a  Camastra, Canicattì resta ferma a 2, Favara è ferma a 3, Lampedusa ha un solo caso; Licata è salita a 8 casi, Menfi è a 4, Montallegro è ferma ad 1, Palma di Montechiaro è ferma a 3 ed anche Raffadali è ferma ad 1. Resta ferma - con 6 contagiati - anche Ribera, Santa Margherita Belice è a 2 casi; Sciacca è arrivata (negli ultimi due giorni sono arrivati altrettanti tamponi positivi) a 20, mentre Siculiana resta ferma ad 1. Nel totale dei positivi sono presi 2 casi di altra Asp: 1 a Lampedusa e 1 a Mussomeli. 

Ricoveri

Sono complessivamente 16 gli agrigentini ricoverati per Coronavirus. All'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca - è stato fino ad ora l'unico ospedale in cui sono stati ricoverati pazienti infettati dal Coronavirus - non c'è più nessun ricoverato. Agrigentini sono invece ricoverati 2 a Caltagirone, 6 a Caltanissetta, 3 ad Enna, 2 a Marsala, 1 a Messina, 1 a Partinico e 1 a Trapani. Rispetto alle 24 ore precedenti risultano esserci nuovi ricoveri a Marsala e uno appunto addirittura a Messina.

Dati regionali 

Secondo i dati comunicati dal ministero della Salute alla Prefettura di Agrigento, i ricoverati con sintomi sono aumentati: da 425 di venerdì 27 a 441 di ieri. Calano però i degenti di Terapia intensiva: ieri erano 71 e il giorno precedente invece erano 75. A livello siciliano, in isolamento domiciliare ci sono 730 persone (658 erano il giorno prima). Attualmente (dato aggiornato alle ore 17 di sabato 28 marzo) risultano essere positivi 1.242 siciliani a fronte dei 1.158 del giorno prima. Aumentano, per fortuna, anche i guariti e dimessi: da 53 sono passati a 60. I deceduti sono 57 (venerdì 27 marzo erano invece 35). I casi totali sono 1.359 (1.250 erano 24 ore prima). I tamponi complessivamente effettuati su tutta l'isola sono 13.096 a fronte degli 11.079 del giorno prima. Al ministero della Salute (ma il dato è aggiornato appunto alle ore 17 di sabato), Agrigento risulta avere 58 casi (tanti quanti ne aveva il giorno prima); Caltanissetta è passata da 55 a 57; Catania è a 387 (365); Enna è a 168 (155); Messina ha 279 contagiati (227 erano il giorno prima); Palermo è a 232 (218); Ragusa è rimasta ferma a 32; Siracusa è passata da 79 a 84 e Trapani da 61 a 62.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano i contagi e i ricoveri, l'Agrigentino tocca quota 62 infettati da Covid-19

AgrigentoNotizie è in caricamento