Cronaca

Coronavirus e famiglie in difficoltà: boom di istanze per i buoni spesa

Ad un giorno dalla scadenza del termine (oggi) imposto dal Municipio, sono state oltre 700 le pratiche presentate

Palazzo dei Giganti

Sono oltre 700 - ad un giorno dalla scadenza del termine (oggi) imposto dal Municipio - le pratiche presentate per vedersi assegnare i buoni spesa contro la povertà. E’ una partecipazione importante numericamente quella registrata dagli uffici del capoluogo. I buoni - finanziati con le risorse del dipartimento della Protezione civile nazionale dovranno “tamponare” una situazione emergenziale dovuta ai danni provocati dal diffondersi del Covid-19. Consentiranno di ottenere 20 euro per ciascun componente del nucleo familiare, residente in Agrigento, per un importo mensile massimo di 80 euro per ciascun componente.

Per una famiglia di quattro persone, insomma, si può pensare al massimo a 320 euro al mese tra spese e medicinali. Quanto basta per far durare i 400mila euro destinati dalla Regione, cosa più, cosa meno, un mese o due al massimo. Tutto dipenderà ovviamente dal numero di persone che avanzeranno richiesta. Al momento non c’è traccia, invece, delle risorse  destinate dalla Regione ai Comuni per la stessa finalità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e famiglie in difficoltà: boom di istanze per i buoni spesa

AgrigentoNotizie è in caricamento