Hashish e daspo urbano mai rispettato, scattano le denunce

I carabinieri della sezione Radiomobile e della compagnia di Agrigento sono stati impegnati giorno e notte nei servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal comando provinciale

Anche il primo weekend d’autunno ha visto i carabinieri della sezione Radiomobile e della compagnia di Agrigento impegnati giorno e notte nei servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal comando provinciale di Agrigento. Agrigento, Favara, Siculiana, Realmonte, Porto Empedocle, sono solo alcune delle località interessate dai controlli preventivi e dalla serrata attività repressiva messa in campo dai militari dell’Arma.

Circa cinquanta carabinieri, durante numerosi posti di controllo sulle principali arterie stradali, hanno controllato oltre 100 veicoli, identificando circa 300 persone, principalmente giovani diretti verso i locali della movida. Numerose sono state le sanzioni amministrative per guida pericolosa o con l’uso del cellulare o per mancato uso della cintura di sicurezza. In due casi, i carabinieri hanno anche sanzionato guidatori sprovvisti di patente, poiché mai conseguita. Dopo averli denunciati, i militari hanno anche proceduto alla confisca delle macchine che diventeranno patrimonio dello Stato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un altro automobilista controllato è stato pizzicato con un coltello a serramanico nascosto in macchina. L'uomo non ha saputo dare alcuna giustificazione. Per lui è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Agrigento per porto abusivo di arma da taglio. Inoltre, i carabinieri hanno anche sorpreso un venticinquenne agrigentino, a San Leone, in possesso di hashish. Pochi grammi per uso personale, probabilmente acquistati per lo “sballo” del sabato sera. L’occhio dei militari, infine, si è soffermato, durante una pattuglia nel centro storico di Agrigento, su un giovane gambiano, nei confronti del quale, poco tempo fa, era stato emesso un cosiddetto “daspo urbano”, cioè il divieto di accedere nell’area del centro storico. Il gambiano, sorpreso appunto a bivaccare in pieno centro, è stato denunciato a piede libero e nuovamente allontanato dalla città. I controlli proseguiranno senza sosta anche il prossimo fine settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento