rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Ricotta e prodotti ittici in cattivo stato, nei guai pasticcere e ristoratore

I carabinieri del comando provinciale e quelli del Nas hanno sequestrato entrambi i prodotti e hanno elevato sanzioni per complessive 7.500 euro

I carabinieri del comando provinciale di Agrigento, in collaborazione con il  Nas di Palermo, hanno intensificato i controlli su vari esercizi commerciali. L’intervento dei militari ha interessato la zona costiera e quella dell’entroterra Agrigentino. A Casteltermini sono stati sequestrati 120 chili di ricotta in un bar pasticceria per un valore di mercato di oltre mille euro.

Il provvedimento si è reso necessario per carenze relative alla tracciabilità del prodotto oltre che a carenze igienico sanitarie. La condotta del titolare dell’esercizio commerciale è stata segnalata alle autorità amministrative competenti ed a suo carico è stata elevata una contravvenzione di millecinquecento euro.

A Porto Empedocle, gli uomini dell’Arma hanno denunciato il titolare di un ristorante. Dal controllo eseguito nell'attività commerciale, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 50 chili di prodotti ittici, in cattivo stato di conservazione ma posti in vendita come prodotti freschi.

Elevate  anche sanzioni amministrative per violazione a norme igienico sanitarie per complessivi 6.000 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricotta e prodotti ittici in cattivo stato, nei guai pasticcere e ristoratore

AgrigentoNotizie è in caricamento