menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Contratto di quartiere di Monserrato-Villaseta, arriva il "no" del tribunale

Il Comune è già ricorso in appello per ottenere lo sblocco delle somme che ammontano ad oltre 5 milioni di euro

Fondi del contratto di quartiere di Monserrato e Villaseta, il Tribunale di Palermo, sezione imprese, dà torto al Comune che adesso ricorre in appello per cercare di recuperare gli oltre 5 milioni di euro che erano stati stanziati “appena” nel 1997. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha infatti disposto il ricorso alla Corte d’Appello  contro l’Assessorato delle infrastrutture e della mobilità, reo, appunto, di aver revocato alcuni anni fa le somme che erano state impegnate per i due popolosi quartieri.

Il decreto “colpevole” era stato firmato il 25 ottobre 2013 e sottraeva le somme ai sensi di una legge regionale in quanto rimaste sostanzialmente inattive per troppi anni.  Il finanziamento, infatti, risale al lontano 1997, e sarebbe dovuto servire per realizzare una serie di opere, come il completamento del campo da rugby e la creazione della rete viaria interna delle due frazioni cittadine. Nel mezzo ci fu il processo “Alta Mafia” e una successiva rescissione, ad inizio 2002, degli appalti con la ditta Ecoter, che aveva atteso per anni di poter iniziare i lavori. 

Il Comune tenta dal 2014 di recuperare questi importi, ma ad oggi, nonostante alcuni pronunciamenti di fatto favorevoli, non è riuscito a portare a casa il risultato. Le somme avrebbero un'enorme impatto sulla comunità locale, consentendo di completare lavori di urbanizzazione iniziati e mai finiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento