Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ripudiare la mafia, don Luigi Ciotti ai giovani: "Dobbiamo essere lottatori per il cambiamento"

Il caparbio sacerdote antimafia ha incontrato gli educatori e gli studenti agrigentini in vista della giornata della memoria delle vittime delle mafie

 

Don Luigi Ciotti, fondatore dell’associazione “Libera”, nell’Istituto “Foderà” di Agrigento ha incontrato  educatori e  studenti in vita della XXV^ giornata della memoria che si svolge a Palermo il 21 marzo prossimo.

In merito al dovere morale di ricordare le vittime innocenti delle mafie don Ciotti dai microfoni di AgrigentoNotizie ha detto: "La memoria deve essere viva e deve tradursi ogni giorno in impegno e responsabilità se no diventa la retorica della memoria. Alle vittime della violenza criminale mafiosa dobbiamo riconoscenza e vogliamo dimostrare un segno di vicinanza ai loro familiari, ma soprattutto – ha aggiunto il caparbio sacerdote antimafia -  dobbiamo diventare dei lottatori per il cambiamento che sogniamo e desideriamo e che ha bisogno di ciascuno di noi".
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento