rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Covid, il commissario Asp: "Sarà il Natale che non ci auguravamo: ci prepariamo al peggio"

Dura presa di posizione di Mario Zappia nel consueto punto settimanale: sono 60mila le persone non ancora vaccinate, va malissimo tra i più piccoli

"Quello che sta per arrivare è probabilmente il Natale che non ci saremmo immaginati e che comunque non avremmo voluto". Inizia così, con una battuta amara, il punto settimanale dell'Asp di Agrigento realizzato dal commissario Mario Zappia.

Ad oggi, secondo il manager, ci sono 31 persone ricoverate negli ospedali agrigentini per Covid. Sette si trovano in terapia intensiva, tutte a Ribera, e quindi il reparto è già pieno.

"Siamo al lavoro per aprire una nuova ala e recuperare altri 12 posti - spiega - ma purtroppo abbiamo già inviato una lettera agli ospedali del territorio per prepararsi al peggio nei prossimi giorni. Onestamente c'è rabbia, ed è comprensibile, per il fatto di dover curare quelle persone che non si vogliono vaccinare. Alla fine chi fa il medico lo fa perché è il suo lavoro, ma ne faremmo a meno di curare chi se la cerca".

Sul fronte vaccinazioni, insomma, si va avanti adagio, con alcune centinaia di prime dosi effettuate ogni giorno, ma con un numero ancora troppo elevato di persone non vaccinate: ben 60mila in tutta la provincia.

Malissimo, come era già emerso nei giorni scorsi in seguito alla denuncia dell'Ordine dei Medici, il dato per quanto riguarda i più piccoli: solo 268 bambini vaccinati ad oggi su 25mila potenziali beneficiari.

E in vista del Natale ormai imminente, Zappia lancia un appello a tutti affinchè si possano rispettare delle regole di protezione individuale durante i momenti di festa in famiglia. "Bisogna usare massima attenzione - dice  - tenere aperte le finestre, non condividere bicchieri o sigarette, mantenere la distanza il più possibile. Noi stiamo lavorando per il peggio: aiutateci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, il commissario Asp: "Sarà il Natale che non ci auguravamo: ci prepariamo al peggio"

AgrigentoNotizie è in caricamento