Consorzio universitario, le nuove nomine tardano ad arrivare

La Regione dovrebbe esprimere il nuovo presidente, ma, nonostante sia stato sollecitato, l'assessore alla Formazione non ha ancora sciolto le riserve

Il Consorzio universitario

Nuovo consorzio universitario di Agrigento, dopo l'annuncio dei corsi che dal prossimo anno accademico l'Università di Palermo è pronta ad avviare nella città dei Templi in seguito alla nuova governance dell'Ente, tutto è rimasto fermo.

Palermo presenta i nuovi corsi per il Cua, Micari: "Si parte con un nuovo percorso"

Sì perché il nuovo statuto prevede appunto che le parti in causa esprimano ognuna un componente del consiglio di amministrazione. Se al Comune di Agrigento spetta la vicepresidenza (e in tal senso la nomina è stata già fatta, sarà infatti confermato l'uscente Giovanni Di Maida), ad Unipa rimarrà un componente del Cda, alla Camera di commercio il presidente dei revisori dei conti e all'Assessorato regionale alla Formazione spettava appunto il presidente del Cua. Però? Però da alcuni giorni nonostante le sollecitazioni di Agrigento da Palermo non arrivano segnali di una volontà di chiudere la questione in tempi brevi, anche se sarebbe ormai chiaro che sarebbe sfumata la nomina a presidente dell'ex deputato Nené Mangiacavallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento