rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
La protesta

Dipendenti del Consorzio di bonifica senza stipendio, chiesto incontro urgente in Prefettura

Da oltre 2 settimane permane lo stato di agitazione con il sostegno dei sindacati: “Non riusciamo più a sostenere questa situazione”

La vicenda legata agli stipendi non ancora pagati ai dipendenti del Consorzio di bonifica 3 Agrigento continua a rimanere in stallo. Dallo scorso 4 maggio i lavoratori sono in stato di agitazione e, dopo oltre 2 settimane di situazione praticamente bloccata, hanno deciso di chiedere un incontro urgente in Prefettura. “Le segreterie territoriali di Flibi Oil, Fai Cisl e Fla Cgil - si legge in una nota congiunta - intendono incontrare urgentemente il prefetto di Agrigento. Dallo scorso 4 maggio - dice Leonardo Mulè, consigliere nazionale Filbi Uil, non abbiamo avuto notizie rassicuranti. Si vedono solo confini, nessun orizzonte, nessuna prospettiva per un ente che svolge un servizio pubblico essenziale.

Il personale dipendente non riesce più a sostenere unatale situazione. Siamo già arrivati a 3mensilità arretrate per il personale a tempo indeterminato con la quasi certezza che

gli arretrati possano solo aumentare. Le difficoltà economiche ed il malessere dei lavoratori aumentano di giorno in giorno. Per queste motivazioni, oltre a chiedere un urgente incontro in Prefettura, alla presenza dell'amministrazione consortile,

abbiamo indetto un’assemblea dei lavoratori in programma mercoledì 24 maggio a Ribera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti del Consorzio di bonifica senza stipendio, chiesto incontro urgente in Prefettura

AgrigentoNotizie è in caricamento